Coldiretti Cuneo - 08 agosto 2022, 14:31

Vacche intossicate, Coldiretti Cuneo: "via alla solidarietà con l'allevatore"

Si attendano i risultati delle analisi dell’Istituto Zooprofilattico, non si creino inutili allarmismi, il settore è già provato da rincari e costi

Vacche intossicate, Coldiretti Cuneo: "via alla solidarietà con l'allevatore"

Sabato 6 agosto mattina a Sommariva Bosco, cinquanta vacche di razza Piemontese sono decedute in pochi minuti. La causa si ipotizza possa essere dovuta ad un’intossicazione da sorgo, pianta erbacea che le mucche stavano brucando, ma si è ancora in attesa degli esami tossicologici effettuati da parte dell’Istituto Zooprofilattico sulle carcasse degli animali e qualsiasi considerazione di natura tecnico-agronomica è prematura.

“Esprimiamo la nostra massima solidarietà all’allevatore Giacomino Olivero – dichiara Enrico Nada, presidente di Coldiretti Cuneo – come Organizzazione ci stiamo muovendo per contribuire a coordinare le iniziative di solidarietà all’azienda agricola”.

“Dal punto di vista professionale – sottolineano i Tecnici di Coldiretti Cuneo – prima di giungere a considerazioni affrettate consigliamo di attendere i risultati delle analisi svolte da Istituto Zooprofilattico e ASL CN2 specialmente per fornire eventuali indicazioni utili ad altri allevatori prima”.

“È un danno molto importante per l’azienda – aggiunge Fabiano Porcu, Direttore di Coldiretti Cuneo – aspettiamo si faccia chiarezza su cosa sia effettivamente accaduto. È inutile creare allarmismi che non aiutano l’azienda agricola in questione e rischiano ulteriormente di abbattersi sul comparto zootecnico già duramente provato da rincari e costi di produzione”.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU