/ Attualità

Attualità | 08 agosto 2022, 15:49

Nella fredda Cuneo c’è il clima migliore del Piemonte, ma per il ‘bel tempo’ bisogna andare al mare

Lo attesta un'indagine de Il Sole 24 Ore sui dati dell'ultimo decennio. Nonostante 'lo stare bene' a livello climatico sia sempre relativo l'analisi conferma ai vertici i capoluoghi marini. Maglia nera per i centri del Nord dell'area padana

Foto di Daniele Caponnetto

Foto di Daniele Caponnetto

Il comune di Cuneo è il capoluogo del Piemonte con il clima migliore. Lo attesta l’analisi condotta da Il Sole 24 Ore con i dati raccolti nel decennio 2011-2021 forniti da 3BMeteo. Una notizia che dovrebbe far piacere a chi ha scelto di vivere nella Granda. La buona posizione, però, si deve rapportare con un pessimo indice climatico a livello regionale.

Cinque degli otto capoluoghi piemontesi sono infatti al fondo della classifica pubblicata questa mattina dal più importante giornale economico italiano. Alessandria è terzultima tra le 107 città prese in esame. Peggio di lei solo Pavia e Belluno. Più in su nella classifica sull’indice climatico troviamo la città di Asti in 101^ posizione, Vercelli 99^, Novara 97^ e Vco 95^. Più sopra Torino al 69° posto e Biella al 65°. A Cuneo, come detto, il miglior risultato in questo senso con l’ottenimento del 43° posto. Nel nostro capolugo si sta mediamente meglio che negli altri capoluoghi italiani.

Ma il benessere climatico è relativo e sancire scientificamente dove ‘si sta meglio’ può risultare difficoltoso specie in tempi di climate change. Ma l’indice preso in esame aggrega vari ‘status’ metereologici, per dare in qualche modo un senso il più possibile oggettivo a questa classifica.

Tra questi, ad esempio, c'è il soleggiamento, ovvero le ore di sole al giorno. Qui Cuneo è, come quasi tutti i capoluoghi del Nord lontani dal mare, in fondo alla classifica all’82° posto dove spicca la Sicilia di Agrigento e Siracusa. Tra gli altri parametri c’è l’indice di calore dove Cuneo è 11^, o le ondate di calore con il 17° posto del capoluogo della Granda.

Metà classifica per Cuneo per quanto riguarda gli eventi estremi al 49° posto. Parametro dove ad esempio il VCO è il peggiore in Italia (107° posto). Per quanto riguarda la brezza estiva il cuneese è al 73° posto. Brezza quasi assente, per esempio, nel capoluogo Torino (al 104°posto). Cuneo è anche l’area piemontese con minore umidità relativa (39° posto), ma con più raffiche di vento (31°posto, peggio solo Vco e Novara). 25° posto per quanto riguarda le piogge e 29° nazionale per le nebbie dove primeggiano Novara Vercelli, Asti e Alessandria (quest’ultima è la più nebbiosa d’Italia).

Ma Cuneo è la città italiana con più giorni freddi, ovvero i giorni annui con temperatura massima percepita minore a 3 gradi. Più fredda di Cuneo c’è solo la città di Belluno.

A livello nazionale di indice climatico (il parametro che aggrega tutti i vari status climatici presi in esame, quelli che convenzionalmente potremmo definire i luoghi con il ‘bel tempo’) si trovano ai primi posti tutti capoluoghi afferenti a aree marine.

La prima in classifica è Imperia, seguita da Bari, Pescara, Barletta-Andria-Trani, Livorno, Brindisi, Catania, Ancona, Chieti e Trieste. Le peggiori tutte in aree del Nord prettamente padane: Novara, Mantova, Vercelli, Lecco, Asti, Piacenza, Lodi, Cremona, Alessandria, Pavia e Belluno.  

Daniele Caponnetto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie della Val Bormida

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium