/ Politica

Politica | 10 agosto 2022, 08:32

VERSO LE ELEZIONI Chiara Gribaudo capolista Pd sul collegio camerale Piemonte 2 Cuneo-Asti-Alessandria

Una posizione che – come da previsioni – le garantisce la quasi automatica certezza di un terzo mandato a Montecitorio. Ad oggi, è l’unica parlamentare cuneese (salvo cataclismi) ad avere in tasca il biglietto sicuro di ritorno a Roma

Chiara Gribaudo

Chiara Gribaudo

 

Chiara Gribaudo l’ha spuntata.

Come da previsioni, la giovane ex assessore di Borgo San Dalmazzo, deputata uscente e componente della segreteria nazionale del Partito Democratico, sarà la capolista nel collegio plurinominale Piemonte 2 (Cuneo-Asti-Alessandria).

Una posizione che le garantisce la quasi automatica certezza (salvo cataclismi elettorali) di essere riconfermata a Montecitorio per un terzo mandato.

Alle sue spalle, con ogni probabilità, l’ex assessore regionale ai Trasporti, l’alessandrino Davide Borioli.

Nel Pd la corsa per accaparrarsi i (pochi) seggi sicuri in Piemonte è stata serrata e senza esclusione di colpi.

Come sempre, nelle battaglie preelettorali di questo tipo i parlamentari uscenti godono di una condizione di favore.

Gribaudo, in più, aveva un duplice vantaggio: far parte della segreteria nazionale ed essere donna, nel momento in cui il segretario nazionale e gli organi del partito hanno deciso di dare maggior spazio alle donne. E poi, si sa, nel Pd giocano gli equilibri correntizi, che anche in questa circostanza sono stati dosati col bilancino di precisione.

Gribaudo, dunque, al momento è l’unica parlamentare uscente ad avere in tasca il biglietto di sicuro ritorno per Roma.

Nessuno degli altri suoi colleghi, che sono “ancor sospesi”, può permettersi fino ad oggi di dire altrettanto.

Decisamente più ardua la sfida elettorale che dovranno affrontare i suoi compagni cuneesi di partito, chiamati in prima linea a sfide ai limite dell’impossibile sui collegi uninominali.

Mauro Calderoni, sindaco di Saluzzo, candidato al Senato nel collegio uninominale Piemonte 2 (Cuneo-Pinerolo-Carmagnola) e Luca Pione, segretario del circolo Pd di Mondovì, sul collegio uninominale della Camera Cuneo-Mondovì-Saluzzo.

Ancora incerta la posizione, tra Camera e Senato, comunque sulla quota proporzionale, per Bruna Sibille, ex sindaco di Bra, già assessore regionale alla Montagna.


GpT

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium