/ Economia

Economia | 10 agosto 2022, 07:00

Dalla Vespa allo Scooter: l'evoluzione di un mito

La Vespa ha oltre 70 anni di vita sulle spalle ed è un mito immarcescibile, il primo vero scooter degli italiani, lo scooter per eccellenza, quello a cui tutti i modelli di nuovi scooter si sono ispirati

Dalla Vespa allo Scooter: l'evoluzione di un mito

La Vespa ha oltre 70 anni di vita sulle spalle – anzi sul sellino – ed è un mito immarcescibile, il primo vero scooter degli italiani, lo scooter per eccellenza, quello a cui tutti i modelli di nuovi scooter si sono ispirati. Settantasei anni di storia portati con fascino, garbo e simpatia. Uno dei motocicli più venduti al mondo, il più longevo e amato per le forme, la comodità e la praticità. La Vespa nasce il 23 aprile 1946, quando il brevetto fu consegnato dall’ingegnere aeronautico Corradino d’Ascanio. L‘idea alla base del progetto era quella di consegnare al maggior numero possibile di utenti un mezzo di locomozione giornaliero, da usare sulle irregolari strade italiane nell’immediato dopo guerra, dal prezzo contenuto e facile da usare e manutenere per uomini e per donne. Insomma, qualcosa di davvero innovativo e per tutti.

La Vespa non è una moto, ma il progenitore degli scooter

La Vespa nasce proprio per contrapporsi alla “scomodità” della moto, secondo i parametri dell’ingegner D’Ascanio. È un prototipo del più comodo e pratico scooter. Nelle intenzioni progettuali, questo nuovo mezzo doveva discostarsi completamente dalla moto, pur rimanendo un mezzo scoperto e compatto. Il progettista, quindi, pensò a una scocca portante che fosse priva dei tubi in acciaio, ma che avesse un tunnel centrale che, alla fine, condusse all’idea di una pedana poggiapiedi, pratica e confortevole. Per aumentare il confort, l’ingegnere pensò al cambio sul manubrio, una ruota di scorta e una sella ampia, comoda e morbida.

Dopo molti tentativi, la Vespa raggiunse l’aspetto con cui fu resa nota al pubblico. Il suo successo fu immediato, uno dei simboli indiscutibili del design italiano e della grande industria automotive italiana. Fu amata subito da tutti e prediletta come mezzo di trasporto, nonché pubblicizzata e promossa anche nella cinematografia. La Vespa fu – ed è – prodotta negli stabilimenti della Piaggio che presentò già all’epoca 50 versioni con motorizzazioni e caratteristiche diverse.

Dal primo prototipo MP6 del 1945 alla 946 del 2015, la Vespa passa per le versioni storiche della 125, 150 e 180, la versione Primavera e la 50 Special, la PX e la PK degli anni ’80, fino alle GTS dei nostri giorni.

La Vespa stupisce ancora: il kit per trasformarla in scooter elettrico

La crescente sensibilità verso le questioni climatiche e ambientali, porta l’ingegno umano ad applicarsi anche per migliorare e portare nel futuro un mito del passato. La Vespa della Piaggio si è, così, prestata a un innovativo progetto di una squadra di ingegneri romagnoli che hanno messo a punto nel 2019, un prototipo di kit per allestire la propria Vespa o altro scooter in una versione ecologica senza apportare modifiche al look.

Si tratta del Retrokit Elettrico che senza apportare modifiche all’aspetto dello scooter, permette di modificare l’alimentazione del mezzo in modalità ecologica e a zero emissioni. Il progetto è stato presentato al Maker Faire di Roma svoltosi dal 18 al 20 ottobre 2019. Il retrokit si compone di un carter e di un motore in lega di alluminio che eroga una potenza di 6 kW ed è alimentato da una batteria al litio da 1,5 kWh estraibile che si ricarica in 4 ore e garantisce un’autonomia di 100 km nel circuito urbano, con sistema di recupero dell’energia in frenata. La trasmissione con il motore elettrico è diretta, non è necessario cambiare le marce e il kit si integra perfettamente nei vani dello scooter. La velocità massima è impostata sui 45 km/h, ma può essere sbloccata e impostata sui 90 km/h tramite l’app specifica fornita con il Retrokit. Tramite l’app si possono monitorare molti altri parametri del veicolo.

La tecnologia di avanguardia al servizio di un mito intramontabile che permette ai proprietari di una Vespa di convertirsi alla mobilità eco-sostenibile del futuro senza rinunciare al gusto vintage dello scooter del passato.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium