/ Politica

Politica | 15 agosto 2022, 11:45

Rimandata la seduta del Consiglio dell'Unione del Fossanese: critica la minoranza benese

Era in programma per domani 16 agosto, La sessione avrebbe dovutoanche designare il nuovo presidente dell'ente

Livio Berardo

Livio Berardo

Martedì 16 agosto avrebbe dovuto svolgersi, come da convocazione, la prima seduta di Consiglio dell'Unione del Fossanese post elezioni amministrative 2022. Pare, a causa di un potenziale corposo assenteismo, la seduta sia stata rimandata a data da destinarsi.

Dell'Unione fanno parte i Comuni di Bene Vagienna, Genola, Salmour, Sant'Albano e Trinità. 

Ricordiamo, tra l'altro, che il sindaco di Genola Flavio Gastaldi, attuale deputato, è pure impegnato nell'intensa campagna elettorale per le elezioni politiche di settembre.

Lo statuto prevede che facciano parte del consiglio di diritto i sindaci dei rispettivi enti più due rappresentanti di ogni maggioranza e un rappresentante di ogni opposizione designati durante le prime sedute dei rispettivi consigli comunali a seguito dei loro rinnovi.

Bene Vagienna e Salmour sono andati al voto nel giugno scorso. Questi i nuovi consiglieri designati dai due comuni: per Bene Vagienna: Ambrogio, Corrado, Dogliani Rosaria e Berardo; per Salmour: Salvatore, Sineo, Gerbaldo e Radice.

Tra le altre cose il consiglio dell'Unione deve, nella prossima prima seduta utile, designare il nuovo presidente dell'ente, che oggi è Claudio Ambrogio, Sindaco di Bene Vagienna.

Sul rinvio della seduta si è espresso criticamente il consigliere di minoranza Livio Berardo, capogruppo de L'Altra Bene: "Il periodo metteva a rischio il numero legale. Eppure il Dup, Documento unico di programmazione o bilancio triennale, sarebbe dovuto essere approvato entro il 31 luglio. Anche la presidenza del Consiglio è vacante. Bene Vagienna, città che esprimeva il presidente, il 12 giugno è andata al voto. Così pure Salmour. Ma, mentre Salmour ha eletto i suoi rappresentanti nell’assemblea consiliare fin dalla prima seduta post elezioni, Bene Vagienna ha aspettato il secondo Consiglio, quello del 29 luglio, per designarli. Impossibile quindi che l'assemblea dell’Unione si tenesse entro i termini di legge, finendo per slittare a una data improba per molti sindaci e consiglieri".

Il primo cittadino di Genola, onorevole Gastaldi, ha commentato: "Sono rammaricato che il consigliere Berardo senta l'impulso di criticare l'Unione del Fossanese ancor prima di aver messo piede nel suo primo Consiglio d'insediamento. L'unione negli anni si è sempre contraddistinta per il forte pragmatismo degli amministratori e degli uffici. È un luogo di raccordo grazie al quale i nostri Comuni riescono ad accedere a bandi e finanziamenti che altrimenti rimarrebbero fuori dalla loro portata.

Negli ultimi anni, grazie alla gestione Ambrogio-Sineo, l'Unione ha ripreso nuovo slancio, risanando il bilancio e proiettandosi fortemente sulla digitalizzazione dell'ente. Tutto questo è stato reso possibile anche grazie all'importante collaborazione tra consiglieri di maggioranza, minoranza e giunta. Auspico (ma sono sicuro che sarà così) un atteggiamento più costruttivo fin da subito, nel solo interesse dei nostri Municipi e dell'Unione del Fossanese."

Fabrizio Biolè

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium