/ Economia

Economia | 17 agosto 2022, 07:00

Materassi in memory foam: caratteristiche e vantaggi per il comfort

L'industria dei sistemi per il riposo ha fatto notevoli passi avanti dal punto di vista tecnologico, sviluppando soluzioni ad alte prestazioni in grado di garantire un comfort ottimale e un riposo di qualità

Materassi in memory foam: caratteristiche e vantaggi per il comfort

L’industria dei sistemi per il riposo ha fatto notevoli passi avanti dal punto di vista tecnologico, sviluppando soluzioni ad alte prestazioni in grado di garantire un comfort ottimale e un riposo di qualità. Ciò è possibile soprattutto grazie all’impiego di materiali specifici per la realizzazione delle ‘lastre’ che formano la porzione più grande dell’imbottitura interna. Una delle opzioni più diffuse al momento è rappresentata dai materassi in memory foam, un materiale che conferisce ai sistemi per il riposo una serie di caratteristiche ben precise.

Cos’è il ‘memory foam’

Con la denominazione “memory foam” si indica una particolare schiuma poliuretanica viscoelastica, messa a punto per la prima volta dalla NASA negli anni Sessanta. Viene utilizzata sia come materiale primario per le imbottiture sia in combinazione con altri materiali o supporti (lattice, molle indipendenti, gel) per realizzare sistemi ‘compositi’ come, ad esempio, quelli a zone differenziate. Il nome ‘memory foam’ sintetizza le due proprietà proprietà principali di questo materiale: “foam” perché si tratta di una schiuma (che, in inglese, si dice appunto ‘foam’) e “memory” per la capacità di ‘memorizzare’ temporaneamente la forma impressa da un peso o mediante pressione. Per via del rendimento peculiare e del comfort che può garantire, i supporti in memory - stabilmente sul mercato dagli anni Novanta - riscuotono un notevole successo anche dal punto di vista commerciale: è possibile trovare materassi memory in offerta anche online, grazie ad e-commerce specializzati come inmaterassi.it, così come nei negozi fisici che vendono accessori e sistemi per il riposo.

Caratteristiche del memory foam

La schiuma poliuretanica viscoelastica si contraddistingue per un comportamento plastico diverso da altri materiali utilizzati nell’industria del bedding (tra cui il lattice).

I materassi in memory foam risultano molto elastici e confortevoli, in quanto sono in grado di reagire in maniera puntuale alle sollecitazioni (peso e calore); in altre parole, la spiccata capacità di deformazione elastica fa sì che supporto sia in grado di adattarsi perfettamente alle caratteristiche di qualsiasi corpo fisico. Ciò avviene perché, in ogni punto di contatto, il memory foam ‘reagisce’ in modo specifico; la schiuma conserva la conformazione assunta per effetto di una determinata sollecitazione fin quando quest’ultima non si interrompe. In sintesi, una volta rimosso il corpo, il supporto impiega pochi secondi a riprendere la propria forma originaria, senza tracce di deformazione permanente.

Vantaggi per il riposo

I supporti in memory garantiscono diversi vantaggi per il riposo notturno. Le proprietà elastiche del materiale fanno sì che il materasso sia in grado di adattarsi perfettamente alla conformazione ergonomica del corpo di qualsiasi utilizzatore. In termini pratici, ciò vuol dire che una lastra di memory foam offre un sostegno uniforme ed equilibrato, indispensabile per prevenire i problemi che possono derivare dall’assunzione di una postura scorretta durante il riposo notturno. I materassi di questo tipo risultano morbidi ed elastici ma riescono, al contempo, a sostenere il peso del corpo e le zone più ‘critiche’ quali le spalle, la schiena e l’area lombare. In tal modo, contribuiscono a prevenire disturbi quali dolori muscolari, indolenzimento, nevralgia e mal di schiena. Non a caso, è consigliato soprattutto ai soggetti che soffrono di lombalgia.

Essendo più elastici di altri supporti - come i materassi a molle indipendenti - i supporti in memory foam sono indicati soprattutto per chi tende a dormire su un fianco oppure in posizione supina.

Anche dal punto di vista igienico sanitario, i supporti in schiuma viscoelastica offrono ottimi riscontri; si tratta, infatti, di un materiale antiacaro e ipoallergenico, in quanto caratterizzato da una buona capacità di traspirazione, in virtù della quale il materasso non trattiene l’umidità e il sudore. Di conseguenza, non si creano le condizioni ambientali che favoriscono la proliferazione della flora batterica.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium