/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 18 agosto 2022, 11:21

Finanziato il nuovo asilo nido di Alba: 2,6 milioni per una struttura moderna a forma di Lego

Pubblicata la graduatoria degli interventi ammessi a finanziamento nel bando Pnrr. Tra i progetti ammessi anche quello dell'asilo di Narzole, finanziato per 300 mila euro

Finanziato il nuovo asilo nido di Alba: 2,6 milioni per una struttura moderna a forma di Lego

Nella graduatoria degli interventi ammessi a finanziamento in base al Decreto 343 del 2 dicembre 2021 che definisce i criteri di riparto delle risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), c'è l'asilo nido di Alba. 

Per il quale arriveranno 2,6 milioni di euro. Il progetto era stato presentato nei mesi scorsi e si sperava solo nel finanziamento. Una nuova struttura con la tematica del gioco al centro tra colori e forme che ricordano i Lego, quindi una struttura “giocosa” di 1087 m².

Sorgerà in Corso Europa altezza via dell’Acquedotto, un’opera fortemente voluta dal Comune di Alba e che potrà ospitare 75 bambini da zero ai tre anni, suddivisi in quattro sezioni in base all’età.

E le sezioni, tra loro indipendenti, verranno costruite ricordando il “gioco dei Lego”, e la grande vetrata è stata concepita per portare luce dalla galleria, e da qui si accederà al giardino interno a cielo aperto dove i bambini potranno giocare in uno spazio sicuro, sotto lo sguardo attento delle maestre.

A sud viene collocata la zona dei servizi, ovvero la centrale termica, l’ambulatorio, gli spogliatoi, i locali cucina e gli uffici amministrativi e direzionali. Sarà una costruzione che rispetta l’ambiente nelle scelte dei materiali eco-compatibili quali il legno o altamente riciclabili quali l’acciaio e nel perseguimento dei principi di prefabbricazione e semplicità di montaggio e smontaggio, anche con l’obiettivo di ridurre quanto più possibile gli eventuali conferimenti a discarica al termine della vita del fabbricato in progetto.

Sarà presente anche un impianto fotovoltaico che sarò di supporto per il consumo energetico diurno nei giorni feriali, così da ridurre sensibilmente il consumo di energia elettrica e migliorare gli aspetti di sostenibilità ambientale della costruzione.

L’energia rinnovabile autoprodotta servirà per alimentare l’illuminazione e il riscaldamento con un impatto molto minore sull’ambiente.

Il progetto di Alba è stato finanziato assieme a quelli presentati da altri Comuni, tra cui Busca, Fossano e, restando in zona, anche Narzole, che otterrà 300mila euro.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium