/ Cronaca

Cronaca | 13 settembre 2022, 16:18

Mondovì, danneggiati dai vandali i giardinetti inclusivi di via Ortigara, il vicesindaco Campora: "Mancanza di rispetto per il bene comune"

Il parco, realizzato con il contributo di Fondazione CRC, era stato inaugurato a ottobre 2021

Mondovì, danneggiati dai vandali i giardinetti inclusivi di via Ortigara, il vicesindaco Campora: "Mancanza di rispetto per il bene comune"

"Un bene comune è un oggetto che non appartiene a nessuno perché appartiene a tutti." - scrive il vice sindaco e assessore al verde pubblico Gabriele Campora condividendo alcune foto dello stato in cui sono stati ridotti i giardinetti di via Ortigara.

Non un parco giochi qualunque perché, questa piccola area verde, vicino alla casa di riposo, era stata pensata appositamente per essere inclusiva: i giochi e le altalene installati, infatti, potevano essere utilizzati da tutti, anche dai bambini disabili o con difficoltà motorie.

L'area, realizzata con il contributo di Fondazione CRC, era stata inaugurata ad ottobre 2021, neanche un anno fa.

"Quando si tratta di un parco, come quello di via Ortigara, il bene comune appartiene all'intera Comunità cittadina." - prosegue Campora - "Purtroppo c'è qualcuno che fatica ancora a comprenderlo o, peggio ancora, lo deturpa proprio per questo motivo. In questo secondo caso non restano altre soluzioni che le sanzioni, nel primo caso - invece - la stragrande maggioranza dei concittadini a Mondovì può insegnare come trattare un bene comune: penso ai volontari del sociale, della cultura, dello sport, ai cittadini che ogni giorno intervengono senza pubblicità per rendere più pulita la nostra città, ai titolari degli esercizi che curano il pezzo di marciapiede davanti al loro negozio, a coloro i quali ci segnalano tempestivamente situazioni come quella delle foto.

In questo caso, poi, la cosa è ancora più difficile da digerire perché si tratta di un parco inclusivo, dedicato a persone diversamente abili".

Tutte le installazioni sono state deturpate con vernice spray, mentre le altalene sono state danneggiate.

"Ovviamente lo rimetteremo a posto e tornerà come prima, - aggiunge il vice sindaco - anche se è passato a malapena un anno dalla sua inaugurazione e la cui realizzazione è avvenuta grazie al sostegno delle Fondazioni Bancarie. Ora verrà detto che bisogna mettere delle telecamere - e probabilmente verrà fatto anche questo - ma in questo modo viene purtroppo svilito il concetto di bene comune".

Arianna Pronestì

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium