/ Saluzzese

Saluzzese | 16 settembre 2022, 12:04

Musica, cultura, borsa di studio nella serata Rotary Saluzzo a San Giovanni

Nella conviviale ha suonato l’arpista ucraina Arina Azarova, accompagnata da Piero Vallero. Per lei borsa di studio in memoria di Bruno Rossi. Franco Canavera ha presentato il suo libro ambientato nella chiesa simbolo dei marchesi di Saluzzo

Gianfranco Devalle,  Piero Vallero, Margherita Devalle, Arina Azarova, Riccardo Rossi e Raffaella Rossano

Gianfranco Devalle, Piero Vallero, Margherita Devalle, Arina Azarova, Riccardo Rossi e Raffaella Rossano

Ingredienti stellati: musicali, culturali e culinari nell’appuntamento Rotary Saluzzo che ha aperto, lunedì 12 settembre, le conviviali, post estate, del sodalizio.

La chiesa di San Giovanni al centro della serata in cui ha fatto gli onori di casa il  presidente Gianfranco Devalle e che si è svolta nell’affascinante chiostro dell’edificio sacro, dove Franco Canavera, saluzzese, scrittore per passione, ha presentato il suo libro “Il XII gradino. Mistero in San Giovanni” giallo che trova ambientazione proprio nella chiesa simbolo dei marchesi di Saluzzo.

Special guest della serata: l’arpista, cantante, compositrice ucraina Arina Azarova, fuggita da Odessa dopo l’attacco russo che a Saluzzo, all’Apm, ha frequentato una master Jazz class con Gabriella Dall’Olio e Park Stikney.

Accompagnata da Piero Vallero, noto sassofonista e flautista cuneese, entrambi presentati da Margherita Devalle, presentatrice Tv, speaker di Radio Popolare dove dà voce alle giovani promesse in ambito musicale, ha fatto ascoltare ( su Arpa Salvi) una composizione creata appositamente per l’International Business Forum 2021 di Kiev. Evento a cui ha partecipato come arpista di apertura.

Per il  proseguimento degli studi in Apm, all’ arpista ucraina è andata una  borsa di studio messa a disposizione della famiglia Rossi in memoria dello scomparso professor Bruno Rossi, insegnante, appassionato di arte e musica,  presidente del Rotary Saluzzo nel 2004 e 2006, una delle anime dell’associazione Collegium Artium.

A consegnare la borsa di studio sono stati la moglie Raffaella Rossano e il figlio Riccardo.

Il menù della conviviale è stato proposto dal ristorante Castellana San Giovanni, con vini offerti dall’azienda vinicola "Duchessa Lia", le cui caratteristiche sono state illustrate dalla sommelier Laura Gianaria.

VB

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium