/ Sport

Sport | 16 settembre 2022, 15:22

Volley femminile: Libellula presentata all’Amministrazione comunale braidese

Le atlete rossonere si alleneranno nelle strutture comunali per far fronte al caro-bolletta, ma è in vista una soluzione per l’Arena di via Gabotto

Volley femminile: Libellula presentata all’Amministrazione comunale braidese

L’ampio scalone che porta in Municipio di Bra, uno dei luoghi più gettonati al mattino dagli studenti per l’ultimo ripasso prima di entrare a scuola o per l’ultima chiacchierata con gli amici, giovedì 15 settembre ha accolto una folta rappresentanza delle atlete del Libellula Volley.

È stata occasione per presentare la società e le varie squadre all’Amministrazione comunale prima del fischio di inizio dei vari Campionati. A raccontare la società il presidente Umberto Cammardella che ha sottolineato come Libellula Volley non sia solo allenamenti e gare, ma “Le atlete non sono figurine. Sono persone piene che necessitano di competere nel mondo sportivo ma anche di formarsi nel mondo in quanto tale, per essere pronte alle sfide future della vita”.

Sono oltre 230 le atlete, 18 gli allenatori e 21 dirigenti. A partire dalle piccole rappresentanti del minivolley, passando per le atlete dell’Under 16, 1° Divisione, Under 18, salendo gli scalini la presentazione è salita fino alla prima squadra, quella che si appresta ad affrontare la serie B1.

L’assessore allo Sport Daniele Demaria: “Il livello agonistico è molto alto, frutto di un buon lavoro tecnico e di un impegno serio e costante a livello dirigenziale”. Rivolto alle ragazze: “Oltre che atlete siete anche studentesse e vi faccio i complimenti perché non è facile arrivare a questi livelli e contemporaneamente studiare. Lo studio è importante ma lo è anche lo sport e le due cose si rafforzano l’una con l’altra. Vi auguro di saperle coniugare e non dover mai dire “non vengo all’allenamento perché devo studiare” oppure “non ho studiato perché avevo l’allenamento”. Sulla scia delle parole dell’assessore il sindaco di Bra, Gianni Fogliato che rivolto alle ragazze ha augurato di “saper sempre coniugare tutti gli aspetti di una vita in crescita, lo sport, la scuola, il divertimento, gli amici”.

Parole di elogio per il presidente Cammardella e per lo staff al quale ha sottolineato: “Voi avete non solo la responsabilità sportiva ma anche educativa”. Se la crisi energetica colpisce famiglie e imprese, non lascia certo indifferenti le società sportive. Palestre e spazi di allenamento dovranno essere riscaldati e con gli aumenti in vista non sarebbe facile la vita economica.

Anche per Libellula Volley. Grazie alla collaborazione con il Comune le ragazze per tutto il periodo autunno-inverno non si alleneranno nel loro “regno”, la Libellula Arena di via Gabotto, ma in varie strutture comunali, dal Palazzetto dello Sport alle palestre sul territorio. Anche le partite si disputeranno in questi spazi. La B1 sarà accolta al Palazzetto.

Se questo è già un primo valido aiuto per la società, altri impegni sono usciti dalla bocca del primo cittadino e riguardano l’Arena di via Gabotto: “Come Comune abbiamo già manifestato in un atto ufficiale l’interesse per questa struttura. Ci sono tempi tecnici e condizioni da verificare ma speriamo in un esito positivo”. Non solo: grazie alla connessione con un privato ci sarà la possibilità di avere acqua calda per il riscaldamento dell’Arena in modo da ridurre drasticamente i costi di gestione della struttura. Dalle scale del Municipio oltre a questo impegno, il sindaco Fogliato: “L’Amministrazione continua ad essere sempre a fianco delle società sportive ad avere la volontà di camminare insieme e confrontarsi, di collaborare”.

Rivolto ancora alle ragazze: “Quest’anno sarà più faticoso in quanto dovrete spostarvi, spero possiate tornare presto ad allenarvi e giocare nel vostro spazio all’Arena”.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium