/ Saluzzese

Saluzzese | 20 settembre 2022, 19:04

Successo per la festa del trentennale di Avis Saluzzo

Spettacolo, testimonianze, corteo in città, la messa in Duomo, riconoscimenti per le donazioni e la partecipazione de presidente Cirio che ha premiato la sezione saluzzese con una targa

Saluzzo, la messa in Duomo e momenti della Festa Avis per i 30 anni della sezione Saluzzo

Saluzzo, la messa in Duomo e momenti della Festa Avis per i 30 anni della sezione Saluzzo

 

Successo della festa per il trentesimo anniversario della Sezione Avis Saluzzo,  che ha visto una calorosa partecipazione, fin dalla serata di avvio, lo spettacolo di comicità cabarettistica di Steve Vogogna, ex componente del quartetto comico I Turbolenti,  che ha subito scaldato il pubblico. 

Dal presidente Avis Saluzzo, Mario Palmero, una panoramica sulla sezione cittadina prima degli interventi dei dottori Corrado Lauro, responsabile del Reparto di Day Surgery presso IRCCS di Candiolo e Nico Testa, ex responsabile Centro Trasfusionale di Savigliano, ora in pensione, con la partecipazione di Andrea Tetto, Presidente dell’Associazione Amami (malati di Talassemia), che hanno parlato sull’importanza della donazione di sangue in campo chirurgico, oncologico e farmaceutico.

Tetto, malato di talassemia, ha portato la sua esperienza diretta emozionando il pubblico. A seguire il ventriloquo  Andrea Fratellini ed il suo pupazzo Zio Tore che hanno affascinato e divertito, fino alle lacrime. La serata è continuata con due band, una di Cuneo,  One Crossed CROSSED ed una del saluzzese, gli Jego. I primi hanno presentato pezzi rock di buon livello, nonostante l’età dei componenti, per lo più minorenni. Gli Jego invece hanno presentato un repertorio cantautorale con pezzi scritti e musicati dal frontman Nicola Banchio, i quali hanno da poco inciso un CD dal nome Radici.

Domenica 18, uno dei momenti più significativi e impattanti per la città è stata la sfilata dei labari delle varie Associazioni Avis della Provincia di Cuneo e dei donatori, preceduti dalla banda cittadina. Un corteo arrivato fino alla Cattedrale dove il Vescovo, Cristiano Bodo, ha officiato la funzione religiosa.

Al termine della messa  - racconta il presidente Palmero - il Vescovo ha aperto un simpatico siparietto con il Presidente Regionale Avis, Luca Vannelli, suo compagno di scuola e buon amico, raccontando aneddoti della loro gioventù.

Il Presidente ha colto l’occasione per premiare Monsignor Bodo con una medaglia commemorativa dei 90 anni di Avis Nazionale ed il gagliardetto dell’Avis Regionale.

Il gruppo si è poi trasferito, sempre in sfilata, tra due ali di folla, al Monastero della Stella dove si sono svolti i saluti rituali delle autorità, tra cui il Sindaco di Saluzzo Mauro Calderoni, il Presidente Regionale Avis, il Presidente Provinciale Flavio Zunino, il Vice Presidente del CSV (Centro Servizi del Volontariato) Valentino Piacenza, il Presidente Onorario dell’Avis di Saluzzo e Vice Sindaco Franco Demaria, la Dott.ssa Tavera (responsabile del Centro Trasfusionale di Savigliano) e il Presidente dell’Associazione AMAMI Andrea Tetto.

Momento centrale le premiazioni ai donatori che hanno raggiunto importanti traguardi, come le 250 donazioni di Actis Grosso.

La giornata si è conclusa con il pranzo del Catering Il Banchetto di Andrea e con la partecipazione straordinaria del Presidente della Regione  Alberto Cirio che ha premiato la sezione  saluzzese con una targa ricordo.

 

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium