/ Politica

Politica | 22 settembre 2022, 14:05

Grande entusiasmo e voglia di essere protagonisti nella politica che conta!

215 persone presenti a Cuneo alla cena elettorale del senatore Perosino alla quale hanno partecipato sindaci, amministratori locali, iscritti e simpatizzanti di Forza Italia

Grande entusiasmo e voglia di essere protagonisti nella politica che conta!

Ieri sera, mercoledì 21 settembre, a Cuneo, presso il ristorante La Novella, il senatore Marco Perosino ha organizzato una cena elettorale alla quale hanno partecipato sindaci, amministratori locali, iscritti e simpatizzanti di Forza Italia.

Alla serata ha partecipato il governatore della Regione Piemonte Alberto Cirio il quale ha ricordato i valori e l'importanza del partito Forza Italia all'interno della coalizione del centrodestra.  Si è soffermato più volte sull’impegno concreto che il senatore Perosino ha dimostrato in questi anni seguendo in prima persona le necessità del nostro territorio. Il Senatore è stato vicino e si è fatto portavoce istanze degli amministratori locali direttamente nelle commissioni del senato della Repubblica.

La serata ha visto anche la partecipazione del deputato Roberto Pella di Biella, vicepresidente ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) con deleghe Salute, Sport e Politiche Giovanili.

Il senatore Perosino ha ringraziato tutti i partecipanti per la loro presenza e si è soffermato su alcuni concetti quali “… viviamo una situazione economica che è in larga parte consequenziale alla guerra e in parte ancora conseguenza del Covid, dove c’è inflazione, con un mix di fattori che hanno portato all’aumento delle materie prime in generale e, soprattutto, dell’energia. È una situazione di difficoltà assoluta, difficilmente arginabile. Ora, noi abbiamo tentato in questi mesi – l’Italia, il Governo ha tentato – la strada dei bonus. Questo vuol dire che vengono aiutati i cittadini a pagare le bollette con degli aiuti che sono partiti dai 150/200 euro, a seconda delle condizioni, per bolletta, ma se continua questo trend la prossima volta, il prossimo bimestre, bisognerà dare un bonus di 400 euro. Il gatto si morde la coda e i 400 euro bisogna trovarli da qualche altra parte… o è debito. Il debito che si è fatto è mostruoso e non è debito buono o debito cattivo: è debito da rimborsare, prima o dopo. Il tentativo è un po’ quello di farlo rimborsare dall’inflazione. Rovinando un po’ tutti, ci rimettiamo nei risparmi di una vita e nel proprio capitale, casa di abitazione, ci rimettiamo nel potere d’acquisto”.

Oltre al presidente Alberto Cirio, erano presenti il vice presidente del consiglio regionale Franco Graglia, di recente anche commissario F.I. di Cuneo, il coordinatore provinciale Maurizio Paoletti e Antoniotti Massimo, vice presidente Provincia di Cuneo.


informazione politica elettorale

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium