/ Politica

Politica | 27 settembre 2022, 10:54

Il gioco dei resti non basta a Giovannini: "Non ce l’ho fatta, felice del risultato sul territorio"

La sindaca di Verduno e candidata del Terzo Polo si aggiunge alla schiera dei non eletti. Per Albese e Braidese rimane in corsa il solo Perosino

Marta Giovannini, era candidata col Terzo Polo

Marta Giovannini, era candidata col Terzo Polo

Sono legate al possibile ripescaggio del senatore uscente di Forza Italia Marco Perosino, a questa tornata candidato in terza posizione nel plurinominale alla Camera nel collegio Piemonte II (leggi qui), le speranze che il territorio di Langhe e Roero possa avere una propria rappresentanza nel nuovo Parlamento della Repubblica uscito dalle urne con le consultazioni di domenica 25 settembre.

Insieme al sindaco di Priocca, le colline Unesco avevano quali propri esponenti in lizza per l’elezione l’ex prima cittadina braidese Bruna Sibille, in corsa per il Partito Democratico in una candidatura apparsa subito come di bandiera – ma tradottasi comunque nel positivo risultato conseguito dal Pd nella sua città – e la sindaca di Verduno Marta Giovannini, anche lei candidata al proporzionale, per il Terzo Polo costituito da Azione e Italia Viva. E pure lei, come per il collega di centrodestra, in attesa di capire in queste ore se il combinato disposto tra il buon risultato conseguito in Piemonte dalla sua coalizione e il gioco dei resti sui vari collegi le potesse aprire le porte di Montecitorio.

Speranze andate disattese nella prima mattinata di oggi, martedì: "Purtroppo non ce l'ho fatta", conferma infatti la stessa candidata, che si dice comunque soddisfatta per avere, "con gli amici di Italia Viva e Azione, portato una forza nata un mese fa a un grandissimo risultato, a due cifre nelle nostre zone. Abbiamo conseguito quasi il 13% ad Alba e contribuito all'elezione di un bravo economista come Luigi Marattin, che sarà molto utile a questo nostro Paese in questa fase, e di Ivan Scalfatotto, una persona appassionata e un amico".

Giovannini ringrazia quindi quanti l’hanno sostenuta in questa avventura, "una splendida e appassionata squadra, che ha dato l'anima" e ringrazia "tutti quelli che mi hanno affiancato in questa campagna, che mi hanno sostenuta e che hanno atteso, con me, fino all'ultimo, i risultati definitivi".

E. M.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium