/ Attualità

Attualità | 27 settembre 2022, 15:36

Alba cerca riparo dai nubifragi: avanti con lo scolmatore di strada Osteria, opere previste anche in corso Asti

In Comune il punto sugli interventi per la sicurezza idrogeologica pianificati in particolare per la Sinistra Tanaro. Sul piatto investimenti per 2,5 milioni di euro

Strada Osteria: danni da allagamento dopo un forte temporale

Strada Osteria: danni da allagamento dopo un forte temporale

Danni da maltempo: il Comune di Alba è da tempo alla ricerca di soluzioni, o perlomeno di un modo per limitare gli effetti dei sempre più frequenti nubifragi che ne investono il territorio. Importanti novità in questo senso sono quelle che riguardano la zona di strada Osteria e le aree di Mussotto e corso Asti, per quanto riguardano il territorio della capitale delle Langhe, ma che grazie ad un'analoga azione dei consorzi irrigui locali investono anche la vasta area di pianura posta sulla riva sinistra del Tanaro tra Santa Vittoria d’Alba e Guarene.

A ribadirlo, durante una commissione tenuta nei giorni scorsi nel municipio albese, l’assessore comunale ai Lavori Pubblici Massimo Reggio.

«Stiamo valutando la realizzazione di canali scolmatori che portino le acque dalle bealere a un ricettore, che potrà essere il torrente Riddone o direttamente il Tanaro – ha spiegato Reggio –. Nell’area del Mussotto e in corso Asti sono presenti un ricettore e bacini di lagunaggio delle acque per evitare che le varie bealere esondino durante i forti temporali. Ora stiamo lavorando per creare lo scolmatore in strada Osteria, un investimento da 700mila euro, di cui 120mila già utilizzati per la messa in sicurezza delle case. Questo è un lavoro importante perché interessa un lungo tratto della zona».

«È previsto anche un secondo intervento da corso Asti in direzione Tanaro –
ha proseguito l’assessore –, con passaggi per le acque in zona autostrada. Entrambi i lavori richiedono una spesa che complessivamente si aggira tra i 2 e i 2,5 milioni e di euro. La tematica della sicurezza idrogeologica è basilare per l’incolumità degli abitanti e per la gestione del territorio. Solo così riusciamo a contenere i danni da maltempo che, come sappiamo, abbiamo dovuto fronteggiare diverse volte negli ultimi anni».

Livio Oggero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium