/ Attualità

Attualità | 28 settembre 2022, 12:13

Cuneo cerca finanziamenti per il ponte della Mellana: "Senza, impossibile pensare a un progetto definitivo"

Luciana Toselli ha interpellato l'assessore Demichelis chiedendo delucidazioni, anche sul lievitare del costo per la riparazione annuale della pedancola

La pedancola sul Gesso

La pedancola sul Gesso

Si torna a parlare, in consiglio comunale a Cuneo, del progetto di realizzazione di una soluzione stabile e continuativa per collegare la città al Comune di Boves tramite il guado della Mellana.

Nella serata di ieri (martedì 27 settembre) la consigliere Luciana Toselli ha interpellato l’assessore competente nella ricerca di aggiornamenti in merito allo studio di fattibilità e le tempistiche di costruzione: “Le risorse a disposizione di una soluzione continuativa e stabile non sembrano essere molte – ha detto - , e bisognerebbe raggiungere altri finanziamenti. Come ci si sta muovendo, quindi, per procedere con l’assegnazione del progetto e quali tempistiche si prevedono?

Inoltre, Toselli ha chiesto conferma sul costo indicativo dell’intervento di riparazione annuale della pedancola ‘temporanea’, apparentemente lievitato a 18.000 euro.

Necessario il guado, ma attenzione all’impatto ambientale

Due dei consiglieri intervenuti – Santina Isoardi ed Elio Beccaria – hanno sostenuto la ricerca di informazioni della consigliera, sottolineando l’importanza del progetto: “Un progetto che mi sta a cuore e che seguo da anni, di cui abbiamo parlato a lungo nella scorsa amministrazione – ha ricordato la prima - . Il comitato pedancola, a febbraio, chiedeva aggiornamenti sullo studio di fattibilità e il sindaco Borgna aveva confermato la volontà dell’amministrazione di mettersi alla ricerca di fonti di finanziamento, previa verifica però della fattibilità dell’intervento stesso. Si attendono, quindi, risposte”.

Più critico, invece, Valter Bongiovanni: “I progetti portati in commissione erano mostruosi dal punto di vista ambientale. Bisogna chiarire le cose, un conto è realizzare una pedancola dal limitato impatto ambientale e un altro portare avanti proposte esagerate e più dannose che altro; che una soluzione definitiva sia necessaria siamo tutti d’accordo, ma bisogna procedere in modo assennato”.

Demichelis e il finanziamento: “Senza, inutile fare un progetto definitivo”
Anni fa avevamo ascoltato il comitato pedancola, che ci aveva illustrato quattro ipotesi progettuali da realizzare con il contributo della Fondazione CRC. Come uffici avevamo incaricato l’architetto Buffon di realizzare uno studio di fattibilità, che stiamo però ancora aspettando. Dovrebbe essere disponibile a giorni”.

Ha parlato così l’assessore Gianfranco Demichelis, in risposta alle istanze della consigliera Toselli. Assicurando che l’amministrazione inserirà il progetto nelle prossime possibilità di finanziamento  “perché tutti vogliono veder realizzata l’opera” - e confermando la cifra di 18.000 euro per le attività di riparazione annuale dell’attuale pedancola (in capo, al solito, per due terzi al Comune di Cuneo).

Siamo in attesa anche del risultato del Bando Rigenerazione, che sarebbe dovuto pervenire entro lo scorso giugno ma che invece risulta in forte ritardo – ha aggiunto - . L’importo di massima che abbiamo candidato è di circa 3.200.000 euro ma è chiaro che pensare a come procedere senza le risorse ‘messe in cassaforte’ non ha senso. Sono comunque più che disponibile a condividere novità e passaggi appena ce ne saranno”.

Simone Giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium