/ Attualità

Attualità | 28 settembre 2022, 21:09

Borgo San Dalmazzo aderisce all'Unione Montana Valle Stura: “Per noi un ritorno a casa”

La decisione nel consiglio comunale di questa sera, mercoledì 28 settembre, con voto unanime. La sindaca Robbione sarà la rappresentante in seno al consiglio dell'Unione

Borgo San Dalmazzo aderisce all'Unione Montana Valle Stura: “Per noi un ritorno a casa”

Il consiglio comunale di Borgo San Dalmazzo di questa sera, mercoledì 28 settembre, si è aperto con l'adesione all'Unione Montana Valle Stura per “gestire in forma congiunta le funzioni montane limitatamente alle funzioni di tutela, promozione e sviluppo della montagna”.

Si tratta di un ritorno, dopo la decisione di giugno 2015 di lasciare l'Ente a causa dei costi.

E' un momento particolarmente felice – ha dichiarato la sindaca Roberta Robbione che aveva annunciato questa intenzione in campagna elettorale –. Partiamo col prestare fede a quanto detto alle cittadine e ai cittadini di Borgo. Un primo passo per uscire dalla situazione di isolamento in cui la nostra città era caduta. Borgo deve avere respiro maggiore, riprendersi un ruolo di città di fondovalle. Da subito abbiamo preso contatti con il presidente Loris Emanuel e con i sindaci del territorio. Con loro siamo già al lavoro su progetti di green community in cui finora eravamo solo partner. Ed è notizia di oggi che arriveranno per il progetto di Green Communities attraverso i fondi del Recovery Plan ben 4,3 milioni sulle tre valli”.

Si tratta di un ritorno a casa – aggiunge la sindaca -. Nel 2015 votai per uscire e fu una scelta difficile e dolorosa. Lo feci perché non c'era chiarezza nel passaggio da Comunità a Unione Montana. Oggi parliamo di un ente sano a cui facciamo ritorno volentieri”

Un'adesione che ha trovato concorde tutta la minoranza.

Il consigliere Pierpaolo Varrone (Borgo per tutti): “Accogliamo favorevolmente questa proposta. Solo facendo rete si può andare avanti, Si tratta di un ravvedimento. Bisogna guardare avanti e non al passato”

Il consigliere Paolo Giraudo (Realizziamo Insieme): “Anche noi siamo assolutamente faorevoli, ma guardiamo anche alle altre due vallate, Gesso e Vermenagna. Questo il nostro auspicio”.

Il consigliere Marco Bassino (La Torre): “Anche io sono molto favorevole anche perchè, per la posizione geografica, Borgo deve rivestire questo ruolo a livello turistico e ambientale”.

Dopo l'approvazione dell'adesione e dello statuto si è proceduto a eleggere un rappresentante del comune di Borgo San Dalmazzo in seno al consiglio che sarà la sindaca Roberta Robbione.

Ora il consiglio dell'Unione dovrà ratificare la decisione di Borgo, verrà convocato il consiglio delle minoranze e poi si potrà iniziare a lavorare.

Nel pubblico era presente anche il presidente dell'Unione Montana Valle Stura Loris Emanuel.

A completamento dei due primi punti all'ordine del giorno, il consiglio ha anche approvato la convenzione con l’ Unione Montana della Valle Stura per la costituzione della centrale unica di committenza (C.U.C.).



Cristina Mazzariello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium