/ Attualità

Attualità | 28 settembre 2022, 08:12

"Robaldo a guida della Provincia, segno di buon auspicio per il futuro dell'Istituto storico della Resistenza di Cuneo"

Il sindaco di Mondovì ha visitato l'istituto mercoledì 21 settembre

"Robaldo a guida della Provincia, segno di buon auspicio per il futuro dell'Istituto storico della Resistenza di Cuneo"

Riceviamo e pubblichiamo

Mercoledì 21 settembre il sindaco di Mondovì Luca Robaldo, a quella data ancora candidato alla presidenza della Provincia, ha visitato l’Istituto storico della resistenza di Cuneo. Assente per altri impegni Sergio Soave, a riceverlo c’erano il direttore generale Gigi Garelli, il direttore della rivista “Il presente e la storia” Michele Calandri e l’ex presidente Livio Berardo. Robaldo ha ammirato la biblioteca di 64 mila volumi, il ricco archivio di storia contemporanea. Si è informato sui progetti in corso di ricerca e di didattica nelle scuole, sulle esigenze materiali dell’Istituto (nuovi spazi per ospitare le accessioni librarie e documentali) e sulla necessità di rilanciarne la presenza in tutti i comuni, compresi quelli non aderenti al consorzio.

Il presidente della Provincia è per Statuto presidente dell’assemblea consortile che gestisce l’Istituto. La Provincia è anche azionista di maggioranza. Per questa ragione, ora che Luca Robaldo non è più solo candidato, ma ha conquistato la guida della Provincia, gli impegni da lui presi sono di buon auspicio per il futuro dell’Istituto, che si avvia a superare i 60 anni di vita, e per il servizio pubblico in campo culturale e morale che esso svolge.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium