/ Attualità

Attualità | 29 settembre 2022, 18:17

Alba, dopo lo stop forzato ripartito il cantiere di corso Europa. Reggio: "Finiremo per fine anno"

In Consiglio l’interrogazione del consigliere Mario Marano. Dal 27 settembre operai nuovamente in campo dopo l'interruzione dovuta alle difficoltà generali che stanno condizionando l'edilizia

Corso Europa: dopo le operazioni di taglio alberi e sistemazione marciapiedi si procede verso la fine dei lavori

Corso Europa: dopo le operazioni di taglio alberi e sistemazione marciapiedi si procede verso la fine dei lavori

A che punto sono i lavori per la revisione di corso Europa? Se n’è parlato durante l’ultimo Consiglio comunale, svoltosi nella serata di ieri, mercoledì 28 settembre, prendendo le mosse da un’interrogazione presentata del consigliere di minoranza Mario Marano.

L'esponente di Uniti per Alba ha chiesto alla Giunta guidata da Carlo Bo delucidazioni sul perché nelle scorse settimane il cantiere fosse stato fermato e su quali siano i tempi di ultimazione di questa importante opera pubblica, che interessa sia la viabilità che il nuovo utilizzo dei marciapiedi e della pista ciclabile realizzata dalla precedente Amministrazione di centrosinistra.

«In questo momento – ha spiegato in risposta l’assessore Massimo Reggio - l’edilizia in generale e i lavori pubblici stanno attraversando un periodo senza precedenti. Da 25 anni a questa parte mi occupo di opere e della realizzazione di progetti, e mai come ora ho visto le aziende del settore fronteggiare simili difficoltà, tra i rincari e le continue variazioni di prezzo dei materiali, la conseguente revisione dei progetti, l’adeguamento a una normativa che ha subito continui cambiamenti, un alto numero di commesse da portare a termine dovendo fronteggiare un’inusuale carenza di manodopera».

«Questi sono tutti fattori – ha proseguito Reggio – che incidono sull’andamento delle opere pubbliche. E nello specifico anche per corso Europa è stato così. Da qui l’interruzione forzata dei lavori nelle scorse settimane. Il 27 settembre però il cantiere è ripartito e ora andrà avanti senza soluzione di continuità per terminare quanto previsto entro la fine dell’anno. I marciapiedi sono stati sistemati senza problemi, per la fine di ottobre saranno messe a dimora le nuove piante e in ultimo le aiuole, insieme all’attivazione della nuova illuminazione».

Livio Oggero

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium