/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 29 settembre 2022, 17:50

Saluzzo, studenti delle classi 4e dell'Istituto Pellico impegnate nel progetto Form Arte +

Per sviluppare le competenze tramite un percorso didattico che unisce l’apprendimento con il servizio alla comunità, per la valorizzazione del patrimonio culturale

Gli studenti dell'istituto Pellico Rivoira di Saluzzo impegnati nel progetto FormArte

Gli studenti dell'istituto Pellico Rivoira di Saluzzo impegnati nel progetto FormArte

Le classi 4A, 4C, 4E dell’Istituto Pellico in questi giorni stanno portando a termine il progetto Form Arte +, in collaborazione con l’Envinronment park di Torino; esso si propone di sviluppare le competenze degli studenti tramite un percorso didattico che unisce l’apprendimento con il servizio alla comunità, per la valorizzazione del patrimonio culturale.

Il progetto, iniziato lo scorso anno scolastico, è basato su un approccio interdisciplinare: gli studenti dei diversi indirizzi - Servizi Commerciali, Made in Italy, Sanità e assistenza sociale - hanno contribuito con le loro peculiarità alla costruzione del percorso. Questo prevede delle azioni di sensibilizzazione, anche nel nostro territorio, alle buone pratiche del turismo sostenibile, con particolare attenzione al valore del camminare e del pellegrinaggio, nell’ambito delle iniziative previste per l’anno Giacobeo 2021-2022.

Per questo è stato individuato l’itinerario che dal nostro territorio, il Parco del Monviso, porta verso il Cammino di Santiago, ovvero l’insieme delle tratte che portano a Santiago di Compostela, in Galizia (Spagna), in seguito alla scoperta del sepolcro dell’Apostolo San Giacomo Maggiore nel IX secolo. Pellegrini da tutta l’Europa da più di 1000 anni percorrono le vie verso Santiago, segno di un interesse crescente per un fenomeno spinto da motivazioni non solo religiose.

Inizialmente gli studenti sono stati aggiornati sulla metodologia del Service learning, un approccio innovativo di apprendimento attraverso esperienze reali nell’ambiente sociale, con l’obiettivo dell’arricchimento della comunità di appartenenza.

La 4A si è occupata del progetto sotto il profilo tecnico ed economico.

La 4C ha progettato, e a breve produrrà, dei segnavia in legno, che indicheranno agli abitanti del Parco del Monviso la direzione del Cammino di Santiago.

La 4E si è occupata degli aspetti finalizzati a massimizzare l’accessibilità e la fruizione dell’ambiente naturale del Parco, con particolare attenzione alle famiglie con bambini piccoli. Il Parco del Monviso confina con il francese Parco del Queyras, dal quale parte uno degli itinerari per raggiungere Santiago.

Ecco perché gli studenti delle classi quarte possono affermare che il Cammino di Santiago si trova “a un passo da noi”. E perché l’apprendimento non fosse solo teorico, gli studenti hanno verificato sul campo le conoscenze apprese, con una visita guidata in Val Varaita, presso le aziende Antagonisti di Melle, Cresco di Rossana e le Associazioni Lu Rure e Lu Cunvent di Rore.

Lunedì 3 ottobre, nell’ambito di un evento organizzato dall’Environment Park di Torino, con la collaborazione della Fondazione Bertoni di Saluzzo, dal titolo “Dall’educazione ai big data per il patrimonio culturale e il turismo sostenibile”, gli studenti esporranno il loro percorso progettuale.


redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium