/ Attualità

Attualità | 29 settembre 2022, 18:40

Saluzzo recede dall’Associazione Borghi Autentici d’Italia

La decisione assunta dal Consiglio comunale in una seduta dedicata in gran parte a temi finanziari. Approvata anche una nuova convenzione per l’esercizio, in forma associata, delle funzioni di Polizia locale con Manta e Lagnasco

Salita al Castello nel centro storico di Saluzzo

Salita al Castello nel centro storico di Saluzzo

Il Consiglio comunale di Saluzzo ha deciso, all’unanimità, di recedere dall’Associazione Borghi Autentici d’Italia alla quale era associata dal 2016.

A spiegarne le ragioni l’assessore al Turismo Andrea Momberto: “L’Associazione, a partire soprattutto dal 2019 – ha spiegato – è andata esaurendo la sua carica propulsiva. Il meccanismo che ne caratterizzava il funzionamento è andato progressivamente inceppandosi per via di vari contrasti fino ad arrivare ad una quasi totale paralisi. È venuta meno la progettualità e a questo si è aggiunta la pandemia che ha dato il colpo di grazia.

Per questo – ha aggiunto Momberto – abbiamo deciso che non sottoscriveremo più la quota associativa annuale che era di circa 1700 euro. Questo non significa che la decisione sia irreversibile. Monitoreremo la situazione e se ci saranno novità positive potremmo sempre ritornarci”.

La seduta di mercoledì sera è stata in larga parte dedicata a temi finanziari con variazioni di bilancio, l’approvazione del bilancio consolidato per l’esercizio 2021 e quella del documento unico di programmazione 2023-2024.

Le delibere sono state assunte a maggioranza con l’astensione delle minoranze di centrodestra.

È stata inoltre approvata una nuova convenzione, con modifiche rispetto alla precedente, per l’esercizio in forma associata delle funzioni di Polizia locale con i Comuni di Manta e Lagnasco.

GpT

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium