/ Ciclismo

Ciclismo | 30 settembre 2022, 07:00

Curiosità e storia del ciclismo: i corridori più vincenti e le massime velocità raggiunte

La prima gara ciclistica in Italia è anche la prima corsa internazionale nel mondo del ciclismo.

Curiosità e storia del ciclismo: i corridori più vincenti e le massime velocità raggiunte

La prima scommessa sul ciclismo risale al XIX secolo, un dato che lascia capire come questo sport sia fra i più longevi e appassionanti nel mondo.

 

La prima gara ciclistica

Quando nella seconda metà dell’800 viene diffuso per tutta Europa questo eccezionale veicolo su due ruote futuristico ha inizio la storia del Ciclismo mondiale. Il 31 maggio del 1868 nei pressi di Parigi viene organizzata la prima corsa ciclistica nel Parco Saint – Cloud, il percorso era di 1200 metri e in quell’occasione fu James Moore a trionfare.

La prima gara ciclistica fra due città

Un anno dopo (1869) venne organizzata la prima gara ciclistica tra due città: Parigi – Rouen. Indovinate chi vinse questa corsa? Il solito Moore, che riuscì a percorrere 123 km in sole 10 ore e 40 minuti.

La prima gara ciclistica in Italia è anche la prima corsa internazionale nel mondo del ciclismo

Il successo di queste gare ciclistiche spinse molti club a organizzare corse sia di velocità che di spettacolari acrobazie. Non trascorse molto tempo prima che il fenomeno raggiungesse anche il cuore degli italiani, infatti, la prima gara ciclistica in Italia venne disputata il 2 febbraio del 1870, organizzata dal Veloce Club Firenze. Il percorso era di 33 km e ricopriva la distanza tra Firenze e Pistoia. Questa gara viene ancora definita come la prima corsa internazionale in assoluto nel mondo del ciclismo.

Curiosità sul ciclismo e sulla bicicletta

Il ciclismo mondiale presenta una storia intensa e variegata, ricca di aneddoti, record, statistiche e curiosità. Attualmente sono tantissime le manifestazioni e gli eventi che celebrano questo sport.

La bicicletta più veloce dell’automobile nel 1899

Il primo ciclista a superare il muro dei 100 km/h su bici è stato Charles Murphy. Era il 30 giugno del 1899 quando l’americano raggiunse i 106,1 km/h, la curiosità più interessante è che a quel tempo neppure le automobili raggiungevano una simile velocità.

La bicicletta che raggiunse quasi i 300 km/h nel 2018

300 km/h è la velocita necessaria per un Boing durante la fase di decollo, ecco perché questa speciale bicicletta (nettamente più pesante dei modelli classici) fu trainata letteralmente da un dragster nel "deserto di sale" dello Utah: il Bonneville Salt Flats. Questo record appartiene all’americana Denise Mueller Korenek, che nel giorno del 16 settembre 2018 raggiunse una velocità di 296 km/h con la sua bici.

I corridori più vincenti della storia del ciclismo

Il ciclista più vincente in assoluto nella storia di questo sport è il belga Eddy Merckx con 33 vittorie totali, segue al secondo posto un italiano: Fausto Coppi con 17 vittorie. Al terzo posto c’è il francese Bernard Hinault con 16 trionfi e al quarto posto ancora un italiano: Alfredo Binda con 14 vittorie totali in carriera.

Alla quinta posizione c’è Gino Bartali con 12 vittorie e anche alla sesta c’è un altro italiano, Costante Girardengo a pari merito con il belga Roger De Vlaeminck, 11 vittorie in carriera.

Gli altri record di Eddy Merckx

Il corridore belga è stato non solo il più vincente nella storia del ciclismo ma ha anche stabilito diversi record durante la sua carriera. Sono 54 le vittorie in una sola stagione, record mai raggiunto da nessun altro ciclista, anche per quanto riguarda le tappe vinte nei Grandi Giri, Merckx ha stabilito il record di 65.

Non poteva mancare anche nel record di vittorie del Giro d’Italia, infatti, Merckx, insieme a Fausto Coppi e Alfredo Binda, condivide il record di vittorie assoluto di questa manifestazione: ben 5 trionfi in carriera. 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium