/ Cronaca

Cronaca | 01 ottobre 2022, 11:09

In auto arnesi da scasso e attrezzatura sportiva rubata: arrestato pluripregiudicato ad Alba

Si aggirava con fare sospetto nel parcheggio della piscina di San Cassiano. Fermato dalla pattuglia motociclisti della Polizia municipale dopo un inseguimento. Nell'articolo le foto della merce rubata

In auto arnesi da scasso e attrezzatura sportiva rubata: arrestato pluripregiudicato ad Alba

 

Un uomo si aggirava con fare sospetto intorno ad un veicolo nel parcheggio antistante la piscina comunale di San Cassiano di Alba. E' accaduto nel pomeriggio di lunedì 19 settembre, intorno alle ore 15.35.

Il fatto è stato immediatamente segnalato alla centrale operativa della Polizia municipale che ha inviato sul posto la pattuglia motociclisti. Alla vista degli agenti, l’uomo è salito a bordo dellla sua auto, una Fiat grande Punto di colore bianco, dandosi rapidamente alla fuga in direzione di Barolo.

Durante l’inseguimento, il veicolo, ad altissima velocità e zigzagando tra le auto in marcia, urtava gli specchietti di almeno un paio di veicoli. La folle corsa terminava all’altezza del semaforo esistente sulla provinciale 3, nei pressi di strada Baresane, quasi al confine con il Comune di Grinzane Cavour, dove il fuggitivo provocava un incidente stradale contro due veicoli che di fatto gli bloccavano la via di fuga.

Gli agenti, di conseguenza, riuscivano a fermarlo e immobilizzarlo e a bordo del veicolo venivano rinvenuti diversi oggetti atti ad offendere, arnesi per lo scasso, quali smerigliatrice e cacciaviti di diverse misure, chiavi alterate e grimaldelli, nonché beni provento di furto.

Tra gli oggetti provento di furto vi sono sacche sportive da tennis e padel, indumenti da palestra e piscina, diversi articoli sportivi nuovissimi, una bicicletta pieghevole, in merito ai quali sono ancora in corso accertamenti per risalire ai legittimi proprietari. 

Il conducente veniva quindi accompagnato nel Comando di piazza Risorgimento dove, su disposizione della Procura della Repubblica di Asti, veniva tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e deferito a piede libero per possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli. Dopo l’espletamento degli atti di rito, in serata veniva tradotto presso la casa di reclusione di Asti.

Il giorno successivo, martedì 20 settembre, si è celebrata l’udienza per la convalida dell’arresto nel Tribunale di Asti; il Giudice contestualmente alla convalida dell’arresto ha disposto la misura cautelare della custodia in carcere.

Ai fini della restituzione dei beni ai legittimi proprietari, si invitano le persone che hanno subito furti del citato materiale e oggetti, a rivolgersi alla Polizia Municipale di Alba per formalizzare la denuncia e per la restituzione dei beni sottratti.

 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium