/ Eventi

Eventi | 01 ottobre 2022, 10:36

Bra si fa bella per “Da Cortile a Cortile”, in programma domenica 2 ottobre

Non solo i turisti, ma anche i braidesi potranno riscoprire il patrimonio urbano, costellato di meraviglie

Nella foto Palazzo Traversa, sede del Museo civico di Archeologia, Storia ed Arte, a Bra

Nella foto Palazzo Traversa, sede del Museo civico di Archeologia, Storia ed Arte, a Bra

Domenica 2 ottobre, a Bra, è tempo di “Da Cortile a Cortile”. Grazie a questa manifestazione che sposa enogastronomia, cultura e arte, non solo i turisti, ma anche i braidesi potranno riscoprire il patrimonio urbano, costellato di meraviglie.

Ci accontentiamo dei soliti giri, ignorando, magari, bellezze e curiosità che abbiamo sotto il naso. È un classico. In quanti non avete mai ammirato le chiese cittadine? E una giornatina al parco della Zizzola ve la siete mai fatta? E una boccata d’ossigeno ai giardini del Belvedere con possibilità di foto da instagrammare, non vi piacerebbe? C’è tanta roba, buttateci un occhio.

Per l’occasione, ci saranno spettacoli e intrattenimenti a partire dalle ore 12 in piazza Caduti per la Libertà con la musica della Banda “Giuseppe Verdi” di Bra e alle ore 17 il concerto del Civico Istituto musicale “A. Gandino”. In corso Garibaldi troverete il banco di beneficenza e l’esibizione di danza dell’associazione Swing Juice. Sempre in corso Garibaldi spazio ai motori con il raduno del Club Maggiolino Langhe e Roero.

Se non siete ancora convinti, vi diciamo che potete fare un salto ai Musei cittadini, prenotando la vostra visita con un semplice click sul sito dei Musei di Bra (consultare www.museidibra.it o contattare l’Ufficio Turismo e Cultura e del Comune al numero 0172.430185 o alla mail: turismo@comune.bra.cn.it). Un’esperienza pazzesca, visto che hanno registrato un successo enorme durante i primi weekend si settembre. Da vedere per credere il Museo civico di Archeologia, Storia ed Arte di Palazzo Traversa, il Museo civico di Storia Naturale “Craveri”, il Museo del Giocattolo e la Zizzola, con il Museo multimediale “Casa dei braidesi”. Tutti aperti dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30. Ingresso gratuito per i cittadini (per tutti alla Zizzola).

Sono inoltre previste visite guidate gratuite al cortile di Casa Cottolengo, dimora che si affaccia sull’omonimo corso, casa natale di San Giuseppe Benedetto Cottolengo (partenze alle 10 - 11 - 15 - 16 e 17). Infine, sarà visitabile in via Serra la cappella del Santo Rosario, comunemente detta “del Boetto” dal nome dell’architetto fossanese che la progettò nel 1622.

A Bra le bellezze non mancano, basta pensare anche alle mostre come quella in corso a Palazzo Mathis dal titolo “I Maestri” e dedicata agli esponenti più rappresentativi del panorama artistico piemontese del secolo scorso (con alcune incursioni nel resto dell’Italia).

Le sale affrescate dello storico edificio vedono esposte opere di Carol Rama, Pinot Gallizio, Giacomo Soffiantino, Francesco Tabusso, Renato Guttuso, Alessandro Lupo, Mario Schifano, Arturo Martini, Piero Ruggeri, Ezio Gribaudo e Salvo, Ugo Nespolo, Omar Galliani, Aldo Mondino, Romano Reviglio, Francesco Preverino, Ermanno Barovero, Sergio Albano, Ugo Giletta e Luisa Valentini.

L’attenzione si rivolge dapprima a un dipingere che esalta i valori naturalistici, le atmosfere pacate e silenziose, il cromatismo a volte delicato ed a volte esplodente nella resa d’insieme, per proseguire mirando ad un’espressività nuova: un nucleo di essenza e descrizione, tra figurazione e astrazione, che a metà Novecento seppe venire incontro all’esigenza individuale di comunicare l’intimità emozionata. La mostra è visitabile ad ingresso libero dal giovedì al lunedì in orario 9/12,30 e 15/18 fino all'8 gennaio 2023.

E non finisce qui. In piazza XX Settembre gonfiabili e giostrine faranno la gioia dei bambini, mentre nel parco della Zizzola, alle ore 15, andrà in scena lo spettacolo teatrale “Ce la possiamo fare”, a cura del gruppo “Semplicemente noi”. E poi un’esposizione di antiquariato nel cortile di via Pollenzo 46, intrattenimento musicale a cura di Eureka nel cortile dell’hotel “L’ombra della collina” di via Mendicità 47, un’esposizione artistica nel cortile di via Vittorio Emanuele II 207, un’esposizione di artigianato africano curata da Francesca D’amuro nel cortile della Salumeria Pochettino in via Vittorio Emanuele II 278, i Manga di Manu nel cortile della panetteria Ponzio in via Rambaudi, l’esposizione di acquerelli di Alessandro Anastasio nel cortile di Palazzo Mathis, mentre nel cortile di via Audisio, 5 si potranno ammirare le immagini di Photo Marathon e godere dell’intrattenimento e della musica di Radiobraontherock.

Ultimo, ma non ultimo, il Movicentro di piazza Caduti di Nassirya offre la possibilità di ammirare le opere dei 119 artisti che partecipano alla nuova edizione di “WAB - Women Art Bra”, la Biennale della Creatività femminile che quest’anno per la prima volta apre le porte anche agli uomini. La mostra è visitabile gratuitamente dal giovedì alla domenica in orario 10/12 e 15/19 fino al 23 ottobre

Quindi, prima di sognare la California, non sarebbe il caso di godere del meglio che ci circonda? Un turismo a chilometro zero, che a dirlo fa molto Slow Food.

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium