/ Curiosità

Curiosità | 02 ottobre 2022, 16:55

A Caprauna il mosaico-murales più esteso d’Europa

Coi suoi 28 metri di lunghezza e 3 di altezza un'opera unica in Italia. A realizzarla due artisti liguri, Sergio Giusto e Lorenzo Rossi: “C’è tutta la bellezza di questo magnifico posto”. A novembre l'inaugurazione

A Caprauna il mosaico-murales più esteso d’Europa

Tredici mesi. Tanto è durato il lavoro del gruppo di artisti di Albenga, in provincia di Savona, che hanno realizzato un magnifico mosaico-murales in quel di Caprauna, piccolissimo centro cuneese della Val Pennavaira, nelle Alpi Marittime, al confine con la Liguria.

Si tratta di Sergio Giusto e Lorenzo Rossi che, insieme a Giovanni Ruaro e Mario Calcagno, hanno lavorato a un'opera che, coi suoi 28 metri di lunghezza per 3 di altezza, rappresenta il mosaico-murales più esteso d’Europa, e nel suo genere unico in Italia, rappresentando, con ben 27 tipi di colori differenti, gli antichi mestieri del luogo, le attività sportive, la flora e la fauna.

Questa attività ci ha impegnato molto - spiegano Giusto e Rossi -, nei mesi più caldi, direttamente sul posto, in inverno presso i nostri laboratori. È stato un lavoro immenso, ma che ci sta dando tanta soddisfazione”.

L’idea mi venne tanti anni fa – racconta Giusto -, ma non ci fu la possibilità di realizzarla subito. Dopo parecchio tempo di incubazione, il comune di Caprauna, aderendo a un bando della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, ha potuto dare avvio al progetto e vederlo realizzato nella sua forma definitiva lo scorso settembre”. 

Il coloratissimo mosaico, realizzato a più mani, fugge dalla tradizione e ricalca uno stile più attuale, che vede l’utilizzo delle mattonelle, invece delle pietre. Sul posto, ha visto la collaborazione di molte persone che si sono fermate a dare una mano nella sua lavorazione, compreso il sindaco di Caprauna

Abbiamo voluto ricoprire il muro in cemento vicino alla piazza del paese, abbellendolo con l’enorme mosaico che tutti i cittadini stanno già amando, con espressioni vivissime di partecipazione e affetto già durante la lavorazione – proseguono -. Qui c’è presente e passato, c’è un segno profondo di ciò che caratterizzano queste montagne e questo paesino del cuneese, così vicino ad Albenga”.

Con questa opera d’arte a cielo aperto, che pensiamo possa richiamare molti turisti, abbiamo voluto rappresentare la storia e l’immensità di una piccola località come Caprauna. Un luogo di pace nel verde, ancora legato alle antiche tradizioni, dove si possono praticare diverse attività sportive, godere della meravigliosa natura di cui è circondata e mangiare bene”. L'inaugurazione? "A novembre e sarà una bella festa”, concludono Giusto e Rossi.

Maria Gramaglia

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium