/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 02 ottobre 2022, 07:33

Buone pratiche per la sostenibilità: il "Grandis" di Borgo si aggiudica il concorso bandito dal "Vallauri"

Sul podio due progetti dello stesso istituto per il monitoraggio delle polveri sottili e la progettazione di un cassonetto per la differenziata

Buone pratiche per la sostenibilità: il "Grandis" di Borgo si aggiudica il concorso bandito dal "Vallauri"

L’Istituto Comprensivo S. Grandis di Borgo San Dalmazzo si è classificato al 1° posto della prima edizione del concorso “Buone pratiche per uno sviluppo sostenibile” indetto dall’I.I.S. “G. Vallauri” di Fossano e coordinato dal professor Roberto Conte.

Oltre a quello di cambiare concretamente abitudini, lo scopo finale dell’iniziativa è   quello di premiare buone pratiche e progetti concreti. “Rendere più facile la vita, rendendo più facili le buone abitudini!”, come detto dal dirigente scolastico Paolo Cortese.   

Il concorso, rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado della provincia di Cuneo invitava a presentare buone pratiche innovative che rispondessero ai 17 obiettivi dell’Agenda 2030, effettivamente adottate nella scuola per migliorare il pianeta concretamente.

Sono risultati meritatamente vincitori del primo premio quattro allievi dell’IC Grandis: Emma Gjemali, Alice Fabbro, Gloria Grandinetti e Gabriele Zucconelli coordinati dalla professoressa Sabina Franco. Il gruppo di ragazzi si è aggiudicato un premio in denaro di 300 euro mentre analoga cifra andrà alla scuola per la prosecuzione del progetto.

Durante la cerimonia di premiazione hanno illustrato con emozione e partecipazione il loro corposo progetto, che varia dalle loro attività di sensibilizzazione sul tema dello spreco alimentare, sul tema ambientale, sulla parità di genere, sulla conservazione e utilizzo in modo sostenibile degli oceani e dei mari nonché sulla realizzazione di un concorso interno per la consumazione di frutta e verdura, la vendita di piantine aromatiche e fiori per l’associazione Lvia e la realizzazione di un orto botanico e raccolta materiale per i bambini dell’Ucraina.

Il secondo posto è andato al progetto “PM 2,5-10” realizzato da Edoardo Mazzone e Alessandro Monardo dell’I.I.S Vallauri di Fossano, che ha monitorato ed evidenziato le grandi emissioni di polveri sottili rilevate presso l’uscita dell’edificio scolastico durante la partenza dei bus.

Il terzo posto al progetto “Mr. Bin” realizzato invece da Marta Garrone, Martina Demarchi, Vanessa Oggero ed Erica Panero sempre dell’I.I.S. Vallauri che consisteva nella realizzazione e distribuzione di un cassonetto della raccolta differenziata in legno progettato e prodotto nel Fablab dell’istituto.

Grande gioia e soddisfazione per le scuole e i ragazzi premiati e per i promotori del concorso che intendono proseguire con perseveranza nell’educare le nuove generazioni alla cooperazione, alla condivisione e rispetto dell’ambiente e alla salvaguardia del pianeta.

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium