/ Attualità

Attualità | 05 ottobre 2022, 17:55

“Dal cosmo alla Pampa: l’avventura dei raggi (e dei fisici) cosmici”: Piera Ghia ospite del Rotary Club Alba

L'incontro è in programma martedì 18 ottobre alle 18 presso il Palazzo della Banca d’Alba

Cesare Girello organizzatore di "Pronti ad agire" e Piera Arata, presidente del club

Cesare Girello organizzatore di "Pronti ad agire" e Piera Arata, presidente del club

Martedì 18 ottobre 2022 alle ore 18 continua il ciclo di incontri di “Pronti ad agire, insieme possiamo” del Rotary Club Alba, in collaborazione con la Banca d’Alba, nell’ambito delle attività di approfondimento di tematiche professionali e di divulgazione culturale.

L’incontro si svolgerà presso il Palazzo della Banca d’Alba, Sala Convegni, Via Cavour 4, Alba. L’incontro dal titolo “Dal cosmo alla Pampa: l’avventura dei raggi (e dei fisici) cosmici” sarà presentato dalla dottoressa Piera Ghia e riguarderà i raggi cosmici, particelle piccolissime dotate di grande energia che viaggiano nello spazio interstellare ad una velocità vicina a quella della luce.

Quando arrivano sulla Terra hanno già percorso distanze enormi per l’Universo e la loro origina non è ancora sicura dopo oltre un secolo dalla loro scoperta, probabilmente derivano da un buco nero o una supernova. Per studiarli servono strumenti molto complessi, il più grande si trova presso l'Osservatorio Pierre Auger in Argentina. Piera Ghia è nata ad Asti, si è laureata in Fisica nel 1986. Dopo due anni di Dottorato di Ricerca in Geofisica a Genova, nel 1988 è diventata ricercatrice presso l'Istituto di CosmoGeofisica del CNR a Torino.

Dal 1997 al 2007 è stata distaccata al Laboratorio Nazionale del Gran Sasso. Tra il 2007 e il 2010 ha lavorato all'Institut de Physique Nucleaire di Orsay in Francia con una borsa Marie Curie dell'Unione Europea.

Nel 2010 ha ottenuto la posizione da direttrice di ricerca al Centre National de la Recherche Scientifique (CNRS), entrando nello staff del Laboratoire de Physique Nucleaire et des Hautes Energies di Parigi, dove lavora tuttora. Sin dai tempi della sua tesi di Laurea, si è dedicata allo studio sperimentale dei raggi cosmici, nell'ambito di diversi esperimenti: EASTOP a Campo Imperatore (Gran Sasso), KASCADE-Grande a Karlsruhe in Germania e l'Osservatorio Pierre Auger in Argentina. 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium