/ Curiosità

Curiosità | 06 ottobre 2022, 15:12

Sentiero Nini Acchiardi: sabato l'inaugurazione dei pannelli storici tra Paglieres e il rifugio Dalmastro

I pannelli raccontano le biografie di alcuni protagonisti della Resistenza molto attivi in campi specifici, come il prof. Aurelio Verra con la sua tipografia clandestina o il dott. Mario Pellegrino

Sentiero Nini Acchiardi: sabato l'inaugurazione dei pannelli storici tra Paglieres e il rifugio Dalmastro

Sabato 8 ottobre alle 10 saranno inaugurati i pannelli storici che d’ora in poi accompagneranno i passi di chi percorre il sentiero “Nini Acchiardi” che in Val Maira collega la frazione di Paglieres al rifugio “Detto Dalmastro” della Margherita.

I pannelli raccontano le biografie di alcuni protagonisti della Resistenza molto attivi in campi specifici, come il prof. Aurelio Verra con la sua tipografia clandestina o il dott. Mario Pellegrino – detto Grio – che proprio a Paglieres aveva allestito un prezioso ospedale da campo, o ancora il partigiano francese Jean Lippmann e il comandante Detto Dalmastro, comandante della II Divisione Giustizia e Libertà e commissario politico del gruppo divisioni GL “Duccio Galimberti”, contestualizzando le loro figure nel quadro complessivo della Lotta di Liberazione.

L’iniziativa è stata possibile grazie all’impegno e al sostegno delle Amministrazioni comunali di Dronero e San Damiano Macra, dell’Unione Montana Valle Maira e della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo in collaborazione con altri partner del territorio cuneese, e ha impegnato l’Istituto Storico della Resistenza di Cuneo nella ricerca finalizzata a illustrare l’identità e attività delle bande partigiane che operarono in quella zona della Valle Maira.

Questo il programma della giornata: alle 10 in borgata Filoira ci saranno i saluti istituzionali, cui seguirà la presentazione dei pannelli con un’introduzione storica a cura di Marina Verra e Lucio Monaco. Toccherà poi a Paolo Calvino, autore di libri sui sentieri delle nostre valli, condividere una riflessione su “Camminare nei luoghi della Resistenza, culla della libertà”.

Alle 11:30 chi lo desidera potrà percorrere il sentiero verso il rifugio “Dalmastro” della Margherita.

Durante il percorso saranno effettuate letture e brani musicali interpretati da studenti e studentesse dell’I.I.S. “Donadio” di Dronero coordinati dalla prof.ssa Serena Covella.

L’arrivo al rifugio è previsto per le 13, con il pranzo al sacco e la possibilità di visitare la “Stanza della memoria – Memoriale partigiano della II Divisione GL” nella vicina frazione Santa Margherita.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium