/ Cuneo e valli

Cuneo e valli | 27 ottobre 2022, 12:15

Cuneo, la giunta pronta a difendere il complesso di San Francesco dall'inquinamento 'biologico'

Il progetto definitivo realizzato dallo studio Kuadra comprende l'installazione di vetrate tra le arcate e una riqualificazione interna, per un costo superiore ai 380.000 euro

L'ingresso del complesso museale

L'ingresso del complesso museale

Una serie di vetrate da installarsi tra le arcate del chiostro/porticato del complesso monumentale di San Francesco a Cuneo: è questo il cuore dell'intervento - assieme anche a una riqualificazione dell'area interna - contenuto nel progetto definitivo redatto dal cuneese studio Kuadra e recentemente approvato dalla giunta Manassero.

Come stabilito dalla delibera di giunta comparsa sull'albo pretorio comunale, il complesso monumentale sede del Museo Civico è da anni oggetto di un forte inquinamento biologico riguardante proprio la zona del chiostro: torme di piccioni ne occupano gli spazi, con conseguenze facilmente immaginabili e osservabili. Una condizione non compatibile con il valore del bene architettonico, che nel marzo 2018 è stato oggetto di un sollecito a risolvere la situazione da parte della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio.

In quello stesso anno l'amministrazione comunale ha affidato a Kuadra l'incarico per la redazione di uno studio preliminare di fattibilità che comprendesse gli interventi proposti, studio trasmesso alla Soprintendenza stessa, che nell'aprile 2019 l'ha valutato positivamente. 'Luce verde', quindi, previa esecuzione di campagna di saggi stratigrafici nei punti previsti al fissaggio delle vetrate.

Nel giugno 2021 l'incarico di redigere i progetti definitivo ed esecutivo è stato affidato ancora allo studio cuneese, mentre a settembre dello stesso anno sono stati affidati i saggi stratigrafici alla Temporestudio di Bra. Il 12 aprile 2022 - a conclusione dei saggi - il progetto definitivo è stato poi completato.

Il costo totale dell'intervento, sempre secondo delibera, è di 384.000 euro. A concorrere alla sua copertura la Fondazione CRC per 50.000 euro e la Canossa Events srl per 30.000 euro: la Regione Piemonte e il Comune stesso hanno poi destinato rispettivamente 30.026,64 euro e 273.973,36 euro come avanzi di amministrazione vincolati.

Simone Giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium