/ Attualità

Attualità | 11 novembre 2022, 11:16

Tangenziale Mondovì: il Comitato San Lorenzo si scusa con la Sicma: "Non volevamo mancare di rispetto all'azienda"

"Nostre osservazioni unicamente rivolte al progetto, prive di qualunque insinuazione riguardo a richieste o pressioni verso la rappresentanza politica e la pubblica amministrazione"

Tangenziale Mondovì: il Comitato San Lorenzo si scusa con la Sicma: "Non volevamo mancare di rispetto all'azienda"

In relazione alla nota ricevuta e pubblicata dal nostro giornale lo scorso 7 novembre (leggi qui), il comitato spontaneo "Amiamo la collina così com'è", che da tempo sottolinea l'esigenza di ripensare il progetto del terzo lotto della tangenziale di Mondovì, torna a scriverci per chiarire la propria posizione e le ragioni per le quali ha ritenuto di chiamare in causa una nota azienda locale in un precedente scritto inviato alla stampa locale. A seguire riportiamo integralmente il loro ultimo intervento.

***

Gentile Direttore,

vorremmo precisare innanzitutto che, mosse e mossi dall’amore e dal rispetto per la collina di San Lorenzo e dei suoi versanti, lo scopo del nostro Comitato è sempre stato e rimane tuttora quello di sensibilizzare le autorità amministrative e la cittadinanza sulla necessità di tutelare l’eredità di questo patrimonio territoriale, salvaguardato per generazioni. Crediamo nel potere del dialogo e del confronto con toni garbati. Il nostro Comitato, animato dallo spirito della condivisione, ha sempre contribuito al dibattito senza aggressioni, né attacchi personali.

Se nella nostra ultima istanza abbiamo citato l’azienda Sicma S.p.A., era con questo spirito. Riconosciamo che la storia della prestigiosa azienda è intimamente legata a quella del Borgato, un quartiere residenziale che ormai si estende attorno all’intera base della collina di San Lorenzo. E’ fuori ogni dubbio che l’attività imprenditoriale della Sicma S.p.A. sia importante per l’economia monregalese e il fatto che operi con il massimo rispetto possibile per l’ambiente è motivo di soddisfazione nostro e di tutta la realtà locale.

Siamo dispiaciuti, quindi, che il signor Bertolino abbia letto nelle nostre parole un qualsivoglia sentore di diffamazione e ci scusiamo se ha sentito mancare il rispetto per la sua azienda. Le nostre intenzioni erano altre. Le nostre osservazioni erano unicamente rivolte al progetto in sé, prive di qualunque insinuazione riguardo a richieste o pressioni da parte Sua verso la rappresentanza politica e la pubblica amministrazione.

Confidando nell’opportunità di trovare un terreno comune di dialogo, porgiamo cordiali saluti.

Il comitato cittadino spontaneo “Amiamo la collina così com’è”

Al direttore

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium