/ Agricoltura

Agricoltura | 18 novembre 2022, 16:51

Cuneo presente all'assemblea di Coldiretti Giovani Impresa Piemonte tenuta a Torino

Il delegato Marco Bernardi: “Grande la partecipazione dei nostri giovani a questo momento assembleare, segno che l’agricoltura è oggi capace di offrire e creare opportunità occupazionali e di crescita"

Cuneo presente all'assemblea di Coldiretti Giovani Impresa Piemonte tenuta a Torino

Mobilitazione contro il cibo sintetico, binomio sport-agricoltura, sostenibilità, inflazione e sovranità alimentare: tanti i temi affrontati durante l’assemblea di Coldiretti Giovani Impresa Piemonte con il delegato regionale Danilo Merlo, cui ha preso parte una nutrita delegazione di giovani imprenditori cuneesi, membri del Comitato Giovani Impresa Cuneo, guidati dal delegato provinciale Marco Bernardi.

All’incontro di Torino sono intervenuti, in collegamento video, la ciclista campionessa del mondo Elite, la cuneese Elisa Balsamo che, grazie al racconto del suo percorso e dei successi raggiunti, ha fatto emergere come lo sport abbia molti valori, obiettivi e pratiche in comune con il mondo agricolo, e il professore di Economia e politica agraria, Fabrizio De Filippis, che si è soffermato sui temi chiave della sostenibilità, della PAC tra ambiente e agricoltura, dell’inflazione e della sovranità alimentare. 

“C’è stata una grande partecipazione attiva dei nostri giovani imprenditori in questo momento assembleare, segno del fatto che l’agricoltura è oggi capace di offrire e creare opportunità occupazionali e di crescita professionale, peraltro destinate ad aumentare nel tempo. Non a caso, è uno dei pochi settori in cui, a livello nazionale, i giovani occupati con meno di 34 anni aumentano con un balzo di ben 19.000 unità, rispetto a prima della pandemia”, evidenzia il Delegato Giovani Impresa Cuneo Marco Bernardi.

“In un periodo in cui l’economia soffre, i mercati sono sconvolti dal conflitto in Ucraina e dai forti rincari energetici, è inaccettabile ostacolare le progettualità economiche dei giovani che hanno scelto l’Italia quale luogo per realizzare le proprie idee imprenditoriali. L’agricoltura ha bisogno di essere messa al centro della politica agricola italiana ed europea per cui è necessario riconoscere ulteriormente l’importante ruolo che svolgono le aziende agricole consolidando il lavoro dei nostri giovani imprenditori e sostenendo il loro sogno di investire il proprio futuro nelle campagne, abbattendo gli ostacoli burocratici che troppo spesso si frappongono”, dichiara il presidente di Coldiretti Cuneo Enrico Nada.

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium