/ Cronaca

Cronaca | 19 novembre 2022, 16:26

Omicidio o incidente? A Grosseto si indaga sulla morte di Stefania Lala, originaria di Cuneo

Il cadavere della donna di 40 anni, che viveva nella città toscana con i due figli di 7 e 10 anni, è stato ritrovato ieri mattina davanti alla sua abitazione con profonde ferite alla testa

Stefania Lala, foto da facebook

Stefania Lala, foto da facebook

 

E’ giallo sulla morte di Stefania Lala, 40 anni, nata e cresciuta in frazione Confreria di Cuneo.

La donna è stata trovata morta in strada ieri mattina, venerdì 18 novembre, di fronte al suo appartamento a Grosseto, con profonde ferite alla testa.

A ritrovare il corpo è stato un corriere che doveva consegnare un pacco nel palazzo in cui abitava Stefania Lala, insieme ai due figli di 7 e 10 anni. Secondo le testimonianze dei vicini, li aveva appena accompagnati a scuola. La donna lavorava in un supermercato e ieri era il suo giorno libero.

Sul caso sta indagando la Polizia che non esclude alcuna pista, compresa quella del femminicidio.
Le ferite alla testa potrebbero essere compatibili con una caduta dall'alto, ma l'abitazione della donna non aveva affacci su quel lato della strada. Potrebbe essere caduta da un terrazzino condominiale, di uso comune, anche se il corpo è stato trovato a una distanza di quattro metri sal muro del palazzo. Sul corpo intanto è stata disposta l'autopsia per risalire alle cause del decesso.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium