/ Attualità

Attualità | 22 novembre 2022, 08:33

Presentato ufficialmente il bando del XXXV Premio Giornalistico del Roero

In concorso gli scritti dal 1° giugno 2022 al 31 maggio 2023. Tutte le informazioni

L’ultima edizione del Premio Giornalistico del Roero svoltasi a Ceresole d’Alba

L’ultima edizione del Premio Giornalistico del Roero svoltasi a Ceresole d’Alba

È giunto il momento di scaldare i motori per il XXXV Premio Giornalistico del Roero, riconoscimento nato nel 1989 e partito da Sant’Anna di Monteu Roero con un unico scopo: far conoscere la terra a sinistra del Tanaro e le sue eccellenze.

Non a caso, questa è l’epica descrizione che accompagna il bando di concorso: “Il Roero, in Piemonte, è così: bello, selvaggio, intrigante. Una ventina di Comuni, castelli, fascino, storia, personaggi. E, ogni estate, diventa passerella di musica, incontri, cibo, vini, colline e pianori, boschi e tanta frutta”.

Finora sono stati 200 i giornalisti premiati. A trionfare nell’ultima edizione, che si è tenuta a Ceresole d’Alba, sono stati Baek Nan Young, Paola Manfredi, Davide Rampello, Fabrizio Salce, Danilo Poggio, Cristina Viggè, Luciano Bertello, Giorgio Giglioli, Beppe Malò, Claudia Solaro e infine la nostra Silvia Gullino.

Se l’idea vi stuzzica, ecco le regole da seguire, prendete nota: “Il Premio Giornalistico del Roero è riservato ad articoli e servizi pubblicati su quotidiani, settimanali, mensili, riviste tecniche e trasmissioni radiofoniche e televisive, sistemi telematici e siti web, editi in Italia e all’estero. In questa nuova edizione saranno presi in considerazione gli articoli e i servizi pubblicati tra il 1° giugno 2022 e il 31 maggio 2023, che abbiano focalizzato i temi riguardanti la realtà, la storia e le prospettive future del Roero con riferimenti agli aspetti vitivinicoli e agricoli, economici, umani, sociali, gastronomici, tradizionali e culturali. Gli articoli e i servizi potranno trarre spunto da notizie o situazioni di attualità, ma non dovranno limitarsi alla pura cronaca”.

Se vi dovesse servire ancora un motivo per partecipare, sappiate che “Le categorie degli articoli e gli importi del concorso prevedono un premio pari a 2mila euro per le testate a diffusione nazionale (Italia), un premio di 2mila euro per le testate a diffusione internazionale ed un premio di 1.500 euro per le testate a diffusione locale. Si partecipa inviando gli elaborati alla segreteria dell’Associazione Premio Giornalistico del Roero (premioroero@gmail.com). L’organizzazione può fare anche una selezione autonoma scegliendo tra i pezzi pubblicati o andati in onda”.

I premi vengono assegnati dalla Giuria presieduta dal giornalista di lungo corso Gian Mario Ricciardi, già caporedattore della TGR Piemonte e composta dai rappresentanti degli organismi che sostengono il Premio. La Giuria si riunirà entro il 30 giugno 2023, esaminerà gli articoli, motiverà le scelte per scritto, per poi comunicarle al presidente dell’Associazione Premio Giornalistico del Roero, Giovanni Negro.

Tenete a mente la pagina Facebook Associazione Premio Giornalistico del Roero e la piattaforma www.premiogiornalisticodelroero.com dove è possibile rivivere le emozioni delle edizioni precedenti del Premio, unitamente ad un carosello di immagini e articoli stampa che raccontano un po’ della magia e dell’atmosfera della manifestazione.

Chiudiamo in bellezza, dicendovi che la cerimonia di premiazione si terrà a fine luglio 2023 in luogo top secret. È una scelta che prevede ogni anno il cambio della sede dell’evento e consente il coinvolgimento sempre più organico di tutto il Roero, con efficaci ricadute economiche, turistiche, di immagine. E poi si sa che il finale è quello più atteso.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium