/ Eventi

Eventi | 22 novembre 2022, 16:06

Lezione fuori dall’ordinario con Paolo Conte al liceo "Bodoni" di Saluzzo

Una lezione per gli studenti del "Classico" dedicata al suo album Razmataz e al 900, la cui complessità si riflette nell'opera di Conte

Paolo Conte al liceo Bodoni di Saluzzo

Paolo Conte al liceo Bodoni di Saluzzo

Lezione fuori dall’ordinario per gli allievi del corso di Cultura Musicale del Liceo Classico G.B. Bodoni di Saluzzo (attivato dall’anno scolastico 2015/2016). Mercoledì scorso 16 novembre, infatti, Paolo Conte ha incontrato gli studenti a scuola, per una lezione dedicata al suo album Razmataz e al 900.

È stata l’occasione per i ragazzi di sentire evocare dalla viva voce del Maestro la complessità di un secolo che si riflette nella poliedricità di questa sua opera. Paolo Conte è infatti autore, oltre che dei testi e delle musiche, anche dei 1800 disegni che illustrano la vicenda narrata. 

La prima parte dell’incontro – moderato da Diego Ponzo, professore di cultura musicale del Liceo – è stata condotta da Manuela Furnari, astigiana, autrice di Paolo Conte. Prima la musica (Il Saggiatore, 2009).

Il volume, che ha segnato un passaggio fondamentale nell’ambito degli studi di popular music, analizza la figura di Paolo Conte partendo dalla musica, elemento fondamentale nel suo processo compositivo. L’autrice è stata tra i relatori del Seminario di Studi Paolo Conte.

Transiti letterari nella poesia per musica, tenutosi presso l’Università di Urbino il 3 e 4 novembre, con la partecipazione di autorevoli docenti di letteratura e linguistica, per la prima volta interamente dedicato a un artista del mondo della canzone d’autore.

Manuela Furnari nel suo intervento rivolto agli studenti ha efficacemente sintetizzato Quando correva il Novecento, il saggio che costituisce la seconda parte di Razmataz di Paolo Conte, edita da Feltrinelli nel 2019, e ambientata nella Parigi degli anni Venti. 

A dimostrazione della grandezza di Paolo Conte non solo come artista, gli studenti del corso di cultura musicale del Bodoni si sono potuti confrontare con lui anche dal punto di vista umano. Il Maestro ha saputo rispondere con ironia e grande acume alle tante domande rivoltegli dai ragazzi. È stata l’occasione per parlare ovviamente di musica, di arte, ma anche di storia e di storie, con riferimenti alla vita dell’artista.  

Il Dirigente Scolastico, Dott. Davide Laratore, ha dichiarato: “Questo pomeriggio abbiamo assistito ad un incontro emozionante e coinvolgente, un dialogo intergenerazionale con un artista che ringrazio per la disponibilità e la generosità dimostrata; eventi di questo calibro testimoniano l’importante percorso di cultura musicale del nostro liceo, volto a contribuire alla formazione di ascoltatori consapevoli e curiosi. Un sentito ringraziamento anche alla Bene Banca, sponsor dell’evento.”  

 

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium