/ Attualità

Attualità | 22 novembre 2022, 09:29

A Rocca de' Baldi la festa degli alberi e delle mele con il Comizio Agrario di Mondovì

Sabato 26 novembre nel parco del castello verranno messi a dimora due giovani ulivi a simboleggiare armonia, bellezza e pace. Al pomeriggio approfondimento a cura dell'ente agrario monregalese che cura il suo frutteto sperimentale del castello

A Rocca de' Baldi la festa degli alberi e delle mele con il Comizio Agrario di Mondovì

Nel 1898 il Ministro della Pubblica Istruzione Guido Baccelli istituiva la Festa degli Alberi con, tra l’altro, le seguenti motivazioni:

«Le selve sono salute e ricchezza; sono filtri stupendi e centri di produzione ossigenica, anzi di ossigeno elettrizzato, che è tra le più poderose difese contro gli invisibili organismi malefici. Tutelano il clima, equilibrano la temperatura; disciplinano le correnti dell’aria; provvedono alle condizioni igrometriche del sottosuolo; proteggono i colli nella loro coesione; difendono le praterie; conservano le acque; […] Noi deploriamo oggi la frequenza delle inondazioni; e se potessimo volgere a beneficio del rimboschimento sulle Alpi e sugli Appennini il denaro che ogni anno si disperde per riparare ai dilagamenti dei nostri fiumi, specialmente del Po, ed alle alluvioni del Mezzogiorno, i grandissimi danni che dobbiamo lamentare, sarebbero immensamente ridotti di numero e di quantità».

Alcuni anni dopo, nel 1902, la Festa degli alberi veniva celebrata per la prima volta nel Monregalese su iniziativa del Comizio Agrario di Mondovì.

Sappiamo tutti quale sia l’importanza degli alberi per la mitigazione dei cambiamenti climatici, quindi per la salute e la sopravvivenza dell’umanità e di tutti gli esseri viventi.

Dedicare almeno un giorno alla piantumazione di un albero è quindi eticamente doveroso. 

Il Comune di Rocca de’ Baldi, il Centro studi etnografici museo “Augusto Doro”, la Proloco Roccadebaldese e il Comizio Agrario in piena collaborazione promuovono sabato 26 novembre 2022 alle ore 10 nel parco del Castello di Rocca de’ Baldi la “Festa degli alberi 2022”. Protagonisti principali dell’evento saranno gli alunni della I D e I E della Scuola secondaria di primo grado di Rocca de’ Baldi, e tutte le persone di buona volontà che vorranno partecipare per valorizzare la presenza dei ragazzi stessi.

Nel parco verranno messi a dimora due giovani ulivi a simboleggiare armonia, bellezza e pace.

La giornata dedicata agli alberi non si esaurisce però con la piantumazione degli ulivi. Sempre il sabato 26 novembre ma alle ore 17,30 presso il Salone polivalente di Crava (Rocca de’ Baldi) in via Giovanni XXIII n. 1 si parlerà di mele, un frutto che da alcuni anni viene coltivato dal Comizio Agrario nel parco del Castello di Rocca de’ Baldi. Qui infatti l’Ente agrario monregalese ha il suo frutteto sperimentale dove alleva oltre centotrenta antiche varietà di mele locali. 

Alle 17,30 quindi, il prof. Silvio Matteo Borsarelli parlerà delle proprietà nutritive delle mele e a seguire i volontari del Comizio Agrario guideranno una degustazione di alcune delle antiche varietà di mele coltivate a Rocca de’ Baldi.

La partecipazione agli eventi è gratuita.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium