/ Economia

Economia | 23 novembre 2022, 13:17

Cosa sono i camini a pellet e come funzionano

La tecnologia continua a crescere ininterrottamente in ogni ambito

Cosa sono i camini a pellet e come funzionano

La tecnologia continua a crescere ininterrottamente in ogni ambito, compresa quella che si occupa del nostro riscaldamento. Una delle ultime novità, infatti, sono i camini a pellet. Ma cosa sono esattamente? Come funzionano? E cosa bisogna sapere volendoli acquistare?

Tutto quello che c’è da sapere sui camini a pellet

Oggigiorno i camini a pellet sono il mix perfetto tra design, resa termica e qualità. In sostanza, questi sistemi di riscaldamento uniscono le caratteristiche e le funzionalità di stufe e termostufe ma, allo stesso tempo, presentano anche un’estetica impeccabile: sono dei fantastici complementi d’arredo. E in particolare lo sono quelli di Artel camini a pellet che sono persino in grado di riscaldare un singolo ambiente o essere collegati ai termi per rendere più calda l’intera casa.

Il loro funzionamento è piuttosto semplice: possiedono un focolare capace di mantenere il calore nella camera di combustione che poi, piano piano, si diffonde nei vari ambienti.

Hanno, inoltre, un bruciatore, un serbatoio per il pellet e una coclea che funge da alimentatore, ossia che fa cadere il combustibile dentro il fuoco. Una volta che il pellet è caduto, esso viene mescolato da un getto di aria che fa da sistema di ventilazione che, tra le altre cose, riduce anche il consumo del pellet stesso.

Per funzionare correttamente, infine, i camini a pellet hanno bisogno di corrente elettrica.

Camini a pellet: tipologie

Sul mercato esistono varie tipologie di camini a pellet. Una di queste è il camino a pellet ad aria. In tale caso, l’aria calda umidificata si diffonde nell’ambiente tramite griglie frontali e attraverso un sistema di canalizzazione installato in tutti i locali. Questa tecnologia permette che il calore si diffonda omogeneamente nell’ambiente, ossia senza neanche sbalzi di temperatura.

Poi i camini a pellet a gas che sono, nei fatti, degli apparecchi multifunzionali. Grazie ad essi, infatti, il calore che viene prodotto si espande in tutti gli ambienti e l’acqua calda che automaticamente si genera può essere persino utilizzata per l’impianto idrico sanitario.

Ma non è finita qui, poiché è possibile aggiungere un serbatoio per raccogliere l’acqua calda sanitaria o installare un impianto solare termico. Se vi state chiedendo il perché la risposta è molto semplice: così si riduce in maniera notevole anche il consumo di elettricità.

Caratteristiche principali

Tra le caratteristiche principali dei camini a pellet troviamo:

●     sono programmabili: sia la temperatura che l’orario di accensione e spegnimento;

●     riscaldano l’intero ambiente: anche i punti più lontani dal camino stesso grazie al mix di sistemi di trasmissione del calore;

●     buon rendimento termico: addirittura assicurato;

●     assoluta sicurezza: non contiene nemmeno gas tossici;

●     lunga autonomia: una carica di pellet dura almeno due giorni;

●     basse spese di gestione: il pellet riesce a mantenere ancora prezzi decenti;

●     scarsa manutenzione e pulizia; poiché si produce una quantità di cenere minima;

●     necessaria una canna fumaria: serve per portare verso l’esterno i fumi di scarico.

Noi vi abbiamo illustrato solo le caratteristiche principali, ma in realtà ce ne sono molte altre che assicurano diversi benefici.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium