/ Attualità

Attualità | 24 novembre 2022, 08:40

"Cuneo-Asti questione tecnica, non politica. Basta dare addosso al Movimento 5 Stelle"

Parole del consigliere regionale pentastellato Ivano Martinetti: "Lo slittamento del cantiere tra Verduno e Cherasco è dovuto alla presentazione di un documento non sufficientemente dettagliato, e alla legittima richiesta di chiarimenti del Ministero"

Ivano Martinetti

Ivano Martinetti

Riceviamo e pubblichiamo integralmente la nota inviata alla nostra redazione dal consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle Ivano Martinetti. Al centro, gli ultimi aggiornamenti relativi al cantiere di completamente dell'Asti-Cuneo.

***

Cuneo - Asti, la questione non è politica, ma tecnica. L’abbiamo detto ad agosto e lo ripetiamo oggi. Chi questa estate cercava di addossare le responsabilità al Movimento 5 Stelle, dovrà prenderne atto. L’iter autorizzativo è lo stesso, con o senza il Movimento 5 Stelle al Governo. Non cambia di una virgola.

Lo slittamento del cantiere tra Verduno e Cherasco è dovuto essenzialmente alla presentazione di un documento non sufficientemente dettagliato da parte del concessionario, ed alla legittima richiesta di chiarimenti da parte del Ministero interessato.

La politica non c’entra nulla. Eppure qualcuno prova sempre a tirare la croce sui “grillini. Forse continua a dare fastidio che ad aver sbloccato l’opera, dopo anni di ritardi, è stato l’intervento decisivo del primo Governo Conte e dell’allora Ministro alle Infrastrutture Toninelli. Così come è merito del Governo Conte l’aver garantito l’accesso gratuito all’ospedale di Verduno per chi proviene da Alba e da Bra.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium