Attualità - 26 novembre 2022, 17:59

Peveragno, apre i battenti il centro espositivo 'A la sousta' [GALLERY]

Presenti all'inaugurazione i sindaci delle Alpi del Mare e rappresentanti del territorio a livello regionale e nazionale. Renaudi: "Tredici anni per portare a termine un progetto sono un'enormità. Ma è bello fare qualcosa di buono per il posto in cui viviamo"

Peveragno, apre i battenti il centro espositivo 'A la sousta' [GALLERY]

"Con l'inaugurazione di oggi rispondiamo alla domanda, fatta sette anni fa in campagna elettorale da un concittadino, 'Tutte le amministrazioni passate hanno promesso la costruzione di una struttura come questa, perché dovremmo darvi la vostra fiducia?'. Perché noi abbiamo lavorato per riuscirci".

Parole del sindaco di Peveragno Paolo Renaudi, protagonista nel pomeriggio di oggi (sabato 26 novembre) del lancio della struttura polifunzionale 'A la sousta'. Ubicata nel piazzale delle Poste, il complesso si propone di dare asilo ad attività di promozione del territorio e di tutte le sue peculiarità, ma verrà senza dubbio utilizzata a beneficio dell'intera comunità in diverse forme grazie agli ampi spazi coperti e all'aperto.

Presenti anche i membri della giunta comunale, i sindaci dei comuni facenti parte dell'Unione Montana Alpi del Mare, l'onorevole Chiara Gribaudo, il presidente della Regione Alberto Cirio, il vicepresidente del consiglio regionale Franco Graglia, i consiglieri regionali Matteo Gagliasso e Paolo Demarchi, la sindaca di Cuneo Patrizia Manassero e la consigliera comunale Serena Garelli. Oltre ovviamente a una grande rappresentanza della popolazione peveragnese e del mondo associativo locale, e ancora di una rappresentanza dalla città gemellata Solliès-Pont.

"Caro sindaco e amico, ti ringrazio per queste parole che ben fotografano la situazione di un paese come l'Italia, bellissimo ma nel quale viene reso esageratamente complicato realizzare cose belle e buone da una burocrazia assurda. L'inaugurazione di oggi è simbolo di come, se si lavora insieme e bene, gli ostacoli si possano davvero superare" ha commentato il presidente della Regione una volta sul palco.

Il pomeriggio di festa è iniziato con la sfilata - partita da piazza Pietro Toselli e diretta alla struttura - , accompagnata dalla banda del paese e dalle majorettes 'Scarlet Stars'. Quindi i saluti istituzionali, l'alzabandiera e il taglio del nastro ufficiale, operato dal sindaco, dalla Gribaudo e da Graglia.

"Quello di oggi è un momento davvero importante per la comunità peveragnese, e ringrazio tutti i presenti e chiunque abbia lavorato perché questa struttura potesse effettivamente vedere la luce - ha detto Renaudi nel proprio lungo ed emozionato intervento - . Una storia lunga sette anni, una somma di episodi sfortunati ed evenienze quasi al limite del dolo che ha rallentato parecchio la trafila burocratica, basti pensare che il denaro era arrivato già nel 2009, e abbiamo impiegato 13 anni a farlo fruttare".

"Peveragno è un posto bellissimo, dove vale la pena vivere e lavorare ed è una fortuna poterlo dire - ha concluso il sindaco - : fare qualcosa di buono per questo territorio è, a mio parere, il modo giusto per ripagarlo".

Simone Giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU