/ Attualità

Attualità | 26 novembre 2022, 18:06

Inaugurata nella chiesa di San Domenico ad Alba la mostra “Verso Caravaggio. La Luce del Tormento”

Aperto lo spazio multimediale che racconta l’ultimo viaggio del grande artista e le tappe fondamentali della sua vita

Inaugurata nella chiesa di San Domenico ad Alba la mostra “Verso Caravaggio. La Luce del Tormento”

Cerimonia di apertura con musica eseguita con strumenti antichi e performance teatrale dell’attore Francesco Saverino, per accogliere nella chiesa di san Domenico, in pieno centro storico di Alba, una particolarissima mostra dedicata ad uno dei più grandi e controversi artisti di tutti i tempi, Michelangelo Merisi.

L’idea dell’esposizione è quella di raccontare la vita del Caravaggio attraverso una delle opere meno conosciute il “San Giovannino Giacente”, attorno alla quale è stato creato un progetto multimediale, che mira alla generazione di una visita che è un vero e proprio tour composto di proiezioni, tavoli interattivi, video informativi e ricostruzioni tridimensionali e olografiche. Uno storytelling completo sulle drammatiche vicende di una vita “tormentata” come suggerisce il titolo stesso.

Ha sottolineato la curatrice, Roberta Lapucci, storica dell’arte e restauratrice fiorentina:

Caravaggio ci fa sempre intravedere una fonte di speranza, un raggio luminoso che ci porta fuori dalla scena. Seguendo l’insegnamento di San Domenico egli ci chiama ad essere la luce e il sale del mondo. Il San Giovannino sta scegliendo fra il bene e il male, la croce o il serpente. Questo atteggiamento ben riflette lo stato mentale e la paura della rinascita in cui tutti noi ci troviamo adesso che il mondo riparte dopo due anni di pandemia”.

Organizzato da Piemonte Musei e realizzata con il sostegno dell’associazione Be Local presieduta da Georges Mikhael e il supporto dell’Ordine dei Cavalieri delle Langhe e dell’associazione Insieme, la partecipazione del Mudi (Museo diocesano) e del FAI, l’evento sarà fruibile nell’antica chiesa albese fino al 29 gennaio 2023.

Patrocinata da Regione Piemonte, Provincia di Cuneo e Città di Alba, la mostra ha incuriosito, anche nelle modalità, un pubblico sempre attento quando si tratta delle opere di Caravaggio.

Numerose le personalità presenti, tra cui il vescovo di Alba Marco Brunetti, Giuliano Viglione consigliere CRC e molti altri.

Dunque un percorso da scoprire per rivivere gli ultimi giorni misteriosi della vita di Caravaggio attraverso una delle opere che egli portava con sé quando da Napoli partì per Roma, dopo essere stato vittima di una violenta aggressione.

L’eco di questa esposizione è di carattere internazionale ed è un’occasione in più per visitare Alba, le Langhe e le bellezze naturalistiche ed enogastronomiche del nostro territorio.

 

Orari e aperture:

Da martedì a venerdì: dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18

Festivi sabato e domenica: dalle 10 alle 18

Aperture straordinarie 8 – 26 – 31 dicembre e 6 gennaio con orario festivo 

Prezzi dei biglietti (prevendita on line a cura di Ticketone.it)

Open 12 euro

Intero 10 euro

Ridotto 8 euro

Info www.piemontemusei.it

Silvano Bertaina

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium