Saluzzese - 29 novembre 2022, 18:59

Saluzzo, Daniele Cassioli, il campione non vedente regala il suo esempio di vita e metafore vincenti

Venticinque volte campione del mondo di sci nautico ha incontrato il pubblico al Monastero della Stella, invitato dal Lions Club Scarnafigi Piana del Varaita

Daniele Cassioli invitato dal Il Lions Club Scarnafigi Piana del Varaita

Daniele Cassioli invitato dal Il Lions Club Scarnafigi Piana del Varaita

"Il Lions Club Scarnafigi Piana del Varaita, che continua nel suo obiettivo di servire la propria comunità, fedele al motto “We serve” ha regalato a Saluzzo un incontro, sold out, di quelli che arricchiscono l’anima e che sono un esempio per tutti".

Ospite, introdotto dalla cerimoniera Maria Grazia Peracchia, il 25 volte campione del mondo di sci nautico, cieco dalla nascita, Daniele Cassioli venuto a presentare il suo nuovo libro “Insegna al cuore a vedere (ed. DeAgostini – 2021).

Il campione per 10 anni fisioterapista, ora è diventato un grande personaggio pubblico, divulgatore televisivo e radiofonico, ma soprattutto ha assunto l’importante ruolo di motivatore e, con il racconto della sua crescita e del suo coraggio nell’affrontare le difficoltà della vita, un ottimo esempio per tutti noi.

L'incontro, condotto dal giornalista Doriano Mandrile, ha visto al tavolo dei relatori, per il Lions, il presidente Matteo Quaglia e il primo vicepresidente Luca Mellano che oltre ad aver accolto Daniele gli hanno posto alcune domande.

Tanti i temi toccati nella serata, sviscerati da Daniele Cassioli stimolato dalle domande e dalle letture di brani del libro da parte del giornalista saviglianese; dal giustissimo orgoglio per aver fondato “Real Eyes Sport” (associazione sportiva non profit che avvicina i bambini con minorazione visiva all’attività sportiva ed opera vicino a noi a Fossano con il gruppo “Spazio al Gesto”) al suo affrontare, e vincere, la rabbia di essere nato cieco, alla sua splendida metafora sulla “cassetta degli attrezzi” da utilizzare anche se manca uno “strumento” (nel suo caso la vista).

Poi il “piano inclinato”, altra metafora di una condizione da affrontare e non da subire! Tante le domande del pubblico, arrivate dagli insegnanti, operatori, sportivi (anche non vedenti come lui), mamme e nonne che devono affrontare le difficoltà di avere a che fare con il peso della disabilità.

Ovvio, ma particolarmente affettuoso, l’assalto dei presenti al termine del convegno per una stretta di mano a Daniele Cassioli, per un autografo sul libro (anche sul suo precedente bestseller “Il vento contro” ed. DeAgostini - 2018), per un selfie o semplicemente per potergli dimostrare tutta la gratitudine per il coraggio e per l’esempio di vita.

Ancor un sentito grazie a Daniele Cassioli per questo appuntamento che rimarrà negli annali del Lions Club Scarnafigi Piana del Varaita e nel cuore dei fortunati che hanno potuto partecipare all’incontro.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU