Attualità - 02 dicembre 2022, 15:01

Sulle opere pubbliche Cuneo guarda al 2023: in bilancio 11 milioni per il polo scolastico di Borgo San Giuseppe

Presentato il preventivo 2023-2025, con focus sulle voci di spesa del prossimo anno: i progetti PINQuA toccano quota 8.700.000 euro, così come il restyling di piazza Europa. Gli Indipendenti propongono sette emendamenti

Sulle opere pubbliche Cuneo guarda al 2023: in bilancio 11 milioni per il polo scolastico di Borgo San Giuseppe

Tocca la cifra di 39.236.500 euro totali il valore di interventi in opere pubbliche riportato all’interno del bilancio di previsione 2023-2025, specificamente alla voce relativa all’anno prossimo.

Ieri sera, giovedì 1 dicembre, l’assessore Valter Fantino ha illustrato le voci di bilancio ai consiglieri della I commissione nell’incontro tenutosi in sala Vinay.

Tra gli interventi, il più composito e corposo è quello del progetto PINQuA
Tra le voci di bilancio più corpose nell’elenco degli interventi da coprire nel corso del prossimo anno a farla da padrone è senza dubbio quella relativa alla costruzione del nuovo polo scolastico di frazione Borgo San Giuseppe, che si identifica in 11.100.000 euro di spesa (coperti da trasferimenti PNRR).

Elevata anche la cifra del progetto PINQuA nella sua interezza che – pur divisa in tredici diversi interventi relativi alle iniziative degli hub multisociale nello stabile ex Onpi e nella caserma Piglione, del progetto di coliving intergenerazionale a Busca e in frazione Confreria, della riqualificazione del casotto Mistral, della mobilità sostenibile, delle connessioni digitali, del progetto ‘Scuole al centro’, del co-housing sociale al quartiere Donatello, della silver house Europa e degli interventi su villa Lucchino e sul parco di Villa Sarah – arriva a toccare l’impressionante cifra di 8.700.000 euro (completamente coperti da trasferimenti specifici).

Di poco inferiore – 8.500.000 euro – la voce relativa al restyling e alla costruzione del parcheggio interrato di piazza Europa, coperti con 3.500.000 euro di mutui e 5.000.000 di euro derivanti dalla vendita dei box interrati (e quindi identificati come alienazioni). Quarto ‘in classifica’ l’intervento di riqualificazione degli impianti di illuminazione pubblica (5.300.000 euro coperti da leasing e contratti assimilati).

Tra gli interventi si contano ancora gli 844.800 euro per il micronido di Madonna dell’Olmo (fondi PNRR), i 300.000 per la manutenzione straordinaria dello Sferisterio (trasferimenti) e gli 80.000 rispettivamente per la manutenzione straordinaria sulla materna di via Rostagni (oneri urbani disponibili) e per la riqualificazione del centro storico (alienazioni e proventi cimiteriali). Andranno poi al rifacimento dell’impianto di illuminazione del campo da calcio di San Pietro del Gallo 60.000 euro (mutui).

Per quanto riguarda le manutenzioni – che toccano nel complesso una cifra di 2.053.700 euro - , degni di particolare nota sono la sistemazione e bitumatura delle strade extraurbane per 250.000 euro, il completamento e la messa in sicurezza delle piste ciclabili per 90.000, la sistemazione di marciapiedi e l’abbattimento delle barriere architettoniche per 50.000 e la realizzazione di interventi sul Parco Fluviale per 40.000 euro.

Gli Indipendenti propongono due milioni per ristrutturare il ‘F.lli Paschiero’

Come già fatto in sede di approvazione del programma di amministrazione, il gruppo consiliare degli Indipendenti ha presentato (venerdì 25 novembre) sette emendamenti al bilancio di previsione 2023-2025, tutti con specifico riferimento alle voci di spesa.

Il nuovo assetto di bilancio proposto dal gruppo di Giancarlo Boselli fissa a un valore di zero euro la voce delle alienazioni relativa ai parcheggi interrati di piazza Europa perché non si ritiene il Comune possa tenerne conto, non essendone certa la vendita. Si propone, quindi, di inserire due nuove voci: la ristrutturazione dello stadio Paschiero per 2.000.000 di euro e quella degli ex Bagni Pubblici e dell’ex Palestra Gil per 1.500.000 euro. Inoltre, tra gli emendamenti figura l’aumento della spesa relativa alla manutenzione dei campi da calcio a 50.000 euro (con l’aggiunta di 20.000 euro da alienazioni e proventi cimiteriali), quello della costruzione e della sistemazione dei marciapiedi (con oltre 40.000 euro in più) e addirittura si raddoppia il valore relativo alla bitumatura delle strade interne (portandolo a 200.000 euro).

Da notare, poi, l’allocazione di 300.000 euro per il recupero del complesso ss.Annunziata e l’aumento – da 80.000 a 140.000 euro -  relativo agli interventi di riqualificazione del centro storico.

Per ‘starci dentro’ gli Indipendenti sfalciano i 60.000 euro per il rifacimento dell’impianto di illuminazione del campo da calcio di San Pietro del Gallo, i 300.000 per la manutenzione dello Sferisterio e riducono a 150.000 euro gli interventi di sistemazione e bitumatura delle strade extraurbane.

Il bilancio di previsione 2023-2025 – e gli emendamenti relativi – verranno presentati e votati nell’ultimo consiglio comunale del 2022.

Simone Giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU