/ Attualità

Attualità | 02 dicembre 2022, 19:20

Il Comune di Villanova Mondovì si aggiudica il “Bando nidi 2022” della Regione Piemonte

Il contributo consentirà all’asilo nido a titolarità comunale “La Tana di Bocchio” di prolungare l’orario di frequenza, senza aggravi economici per le famiglie

Il Comune di Villanova Mondovì si aggiudica il “Bando nidi 2022” della Regione Piemonte

Un prolungamento orario delle attività giornaliere senza aggravio economico a carico delle famiglie, con attivazione del servizio dalle ore 7.00 alle ore 19.00, dal lunedì al venerdì. Questa l’importante novità che, dal prossimo 5 dicembre, coinvolgerà l’asilo nido a titolarità comunale “La Tana di Bocchio” di Villanova Mondovì. Merito dell’aggiudicazione del “Bando nidi 2022”, promosso dalla Regione Piemonte, da parte dell’Amministrazione comunale:

"Siamo contenti e orgogliosi per l’esito della procedura, che ci permette di garantire un ulteriore servizio alle famiglie" - hanno commentato il vicesindaco, Michele Pianetta, e la consigliera comunale con delega all’Istruzione, Luisella Bergerone, che hanno seguito l’iter amministrativo fin dai primi passi, realizzando una proficua sinergia con i gestori dell’asilo nido.

"Un ringraziamento agli uffici comunali ed in particolare alla responsabile del procedimento, Elena Merlatti, per l’impegno dimostrato. Il prolungamento dell’orario dell’asilo nido risponde ad una esigenza specifica manifestataci negli scorsi mesi da diverse famiglie e siamo felici, grazie al contributo della Regione Piemonte, di riuscire finalmente a garantire il servizio senza costi aggiuntivi a carico dei fruitori. Vogliamo esprimere la nostra più sincera riconoscenza a “Lo Scarabocchio” per aver contribuito a rendere la struttura un modello ed un punto di riferimento per tutto il Monregalese, come dimostrano i diversi iscritti che provengono anche dai Comuni limitrofi". 

"Ringraziamo il Comune di Villanova Mondovì per la collaborazione di sempre - ha aggiunto la responsabile de “La Tana di Bocchio”, Chiara Orsi - che ci permetterà di estendere l’orario di frequenza senza aggravi e costi aggiuntivi per le famiglie. Chiediamo, quindi, a tutti coloro che fossero interessati al nuovo servizio di comunicarlo entro il venerdì di ogni settimana per la settimana successiva, in modo da riuscire a garantire il rispetto dei parametri di presenza educatore/bambino".

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium