/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 04 dicembre 2022, 15:25

Perchè andare a scuola in montagna? La risposta nell'istituto per l'Infanzia di Valgrana

Un piccolo paradiso a misura di bambino

Perchè andare a scuola in montagna? La risposta nell'istituto per l'Infanzia di Valgrana

Sono stata accolta in una bellissima scuola dell’infanzia di montagna: colorata, assolata e serena: mi è parso un piccolo paradiso a misura di bambino.


Mi ha accompagnata a conoscere questa bella realtà Erika Bosco, la mamma di Vittoria, che frequenta la scuola dell’infanzia di Valgrana e di Federico che va alla primaria di Monterosso Grana. Sono qui perchè ci sono delle piccole realtà che devono essere valorizzate, bisogna farle conoscere affinché restino tali, senza subire tagli o distorsioni dal sistema che non premia i piccoli numeri.

Erika è consigliere nel comune di Valgrana e consigliere presso l’Unione Montana, vive a Valgrana e nel suo cuore, come in quello di molti altri, c’è la valorizzazione e la cura per il territorio in cui vive.

Le chiedo subito, in quanto mamma, quali sono le principali differenze tra la piccola scuola di Valgrana e una di città, anche se entrando avevo già notato gli stivaletti all’ingresso e l’orto nel giardino esterno!

Erika, mi risponde con il sorriso di una mamma che sente la sua bimba raccontare quello che fa con le maestre, e mi dice che una scuola in ambiente montano concede molte possibilità di interazione con il territorio. Semplici passeggiate per immergersi in pochi istanti nella natura, raccogliere materiale e sperimentare, liberare la fantasia con poche cose semplici. Un metodo definito “Outdoor Education”, che qui, nella scuola dell’infanzia, è sicuramente più semplice, visto che questa bella realtà si trova immersa nel verde e contornata da un grande giardino.

I bimbi arrivano a casa  spesso da lavare da capo a piedi, ma questo è ciò che fa sì che possano interagire con la natura che li circonda: perché se non ti concedi libertà da bambino quando te la potrai concedere?

Mentre continuo il mio giro panoramico della scuola dell’infanzia, conosco anche la cuoca!   Claudia cucina sul posto, una vera ricchezza per questi bimbi!

Un bello staff che contorna queste due realtà, un’amministrazione comunale sensibile, e degli enti locali attenti, insieme hanno voglia di nutrire le menti dei piccoli abitanti della Valle, che diventeranno adulti in futuro e che potranno fare la differenza come nuovi cittadini montani.

Ogni  anno ci sono in programma tantissime cose per entrambe le scuole: corsi di minibasket, nuoto, un progetto sulla musica e la cultura occitana, pattinaggio sul ghiaccio, tennis. Spesso queste attività sono a carico delle famiglie in minima parte, come anche il trasporto da Caraglio a Valgrana viene in parte supportato dall’Unione Montana.
Entrambe le scuole danno un servizio di pre-ingresso, nella scuola dell’infanzia di Valgrana è dalle 7.30 alle 8.30.

La Scuola dell’infanzia di Valgrana e la Scuola Primaria di Monterosso Grana sono due realtà collegate, un vero polo unito che lavora insieme e che propone ai suoi alunni tecnologia e innovazione. Siamo in montagna, ma le porte sono aperte all’era digitale, al futuro e nel 2013, quando nasce la primaria, il suo intento era quello di essere una scuola digitale, in bioedilizia. Ancora oggi il modello è lo stesso e ad ogni bambino viene fornito un pc o un notebook, a seconda dell’età, da utilizzare a casa e a scuola, in comodato d’uso gratuito. Innovazione e digitalizzazione continuano costanti ,coinvolgendo anche i più piccoli della scuola dell’infanzia, verso i primi approcci tecnologici.

Nella piccola scuola di Valgrana, ci sono tante cose belle da imparare, tanti amici da conoscere, c’è la possibilità di entrare in un mondo a misura di bambino, dove natura ed istruzione si intrecciano, si può fare l’orto e il numeri di alunni non è molto elevato, un vantaggio per essere seguiti meglio.


Martedì 6 dicembre la Scuola dell’Infanzia di Valgrana apre le sue porte dalle 9.30 alle 11.30. I genitori interessati all’iscrizione per il prossimo anno scolastico sono invitati con i loro bimbi! Sarà un momento per vedere la scuola, conoscere le maestre e le attività che la scuola propone.
Questa scuola viva e gioiosa vuole continuare il suo percorso, quindi speriamo che qualche famiglia la scelga continuando a colorare la montagna di risate e giochi di bimbi!

Cinzia Dutto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium