/ Attualità

Attualità | 04 dicembre 2022, 16:37

Una "Santa Barbara" con cittadinanza onoraria per il distaccamento Vigili del Fuoco volontari di Fossano

Il gruppo festeggia giovedì 8 dicembre i centosessant'anni di attività con la messa solenne allo Spirito Santo e la cerimonia di conferimento della cittadinanza da parte del sindaco

Una "Santa Barbara" con cittadinanza onoraria per il distaccamento Vigili del Fuoco volontari di Fossano

Tempo di festeggiamenti per il corpo dei Vigili del Fuoco: tempo di Santa Barbara.

Il comando provinciale, con le sue sedi distaccate, ha ufficialmente celebrato la propria patrona oggi domenica 4 dicembre nel capoluogo, mentre i distaccamenti locali festeggeranno nei giorni successivi.

Ma il 2022 è un anno particolare soprattutto per la compagine volontaria dei Vigili del Fuoco di Fossano, che compie centosessant'anni di storia e che soprattutto è stata oggetto, pochi giorni fa, di una deliberazione del Consiglio comunale, il quale all'unanimità le ha concesso la cittadinanza onoraria.

L'affiatato e attivissimo gruppo celebrerà la propria annuale festa di Santa Barbara giovedì 8 dicembre, giorno dell'Immacolata Concezione, con una celebrazione presso la chiesa dello Spirito Santo cui seguirà la cerimonia ufficiale del conferimento, da parte del sindaco Dario Tallone, della Onoreficenza appena deliberata.

Come ben evidenziato nel prezioso volume del 2019 che ne traccia la storia, "La cioca del feu" di Renato Blengetti, il corpo volontario dei Vigili del Fuoco fossanese viene citato ufficialmente per la prima volta nel 1858, per poi avere veste ufficiale a partire da quattro anni più tardi.

É una storia lunga ormai sedici decenni che giocoforza si interseca con la storia della città e del territorio circostante, in primis con molte delle tragedie, degli incendi e degli incidenti che hanno segnato la comunità e che avrebbero avuto conseguenze enormemente più gravi, senza la presenza, la competenza e spesso anche il coraggio degli uomini e delle donne che si sono nel tempo avvicendati nel fondamentale servizio.

Oggi la sezione fossanese conta ventiquattro figure di volontari fissi più un grande supporto da molti degli ex volontari, che si occupano della organizzazione, della logistica, dei rapporti istituzionali e quant'altro.

Il distaccamento è affiancato, o per meglio dire strettamente supportato dalla Onlus "Città degli Acaja - Amici dei Vigili del Fuoco Volontari", oggi presieduta dal Cavalier Renato Dalmasso, che permette alla realtà dei pompieri volontari di sopravvivere e di trovare risorse e mezzi per poter coprire le emergenze 7 giorni su 7 e 24 ore su 24.

Ha in uso quattro mezzi pesanti tra autopompe e autobotti, più una serie di altri mezzi, che permettono di raggiungere la ragguardevole cifra di cinquecento interventi all'anno ed è annoverata a buona ragione tra i primi tre distaccamenti della Granda come importanza, anche per la sua posizione geograficamente centrale.

Attualmente ha sede presso la sede di via Monviso 29, inaugurata nel 2002 grazie al supporto del Comune e della Fondazione CRF, ed è presieduto dal coordinatore Angelo Parola, affiancato dalla vice Cristiana Marengo.

I turni sono suddivisi in giornaliero h 6-19 e  notturno h 19-6 nei giorni feriali, mentre i fine settimana, oltre che avere altra organizzazione di turni, sono destinati alle esercitazioni, alle attività sociali e a tutto ciò che mantiene il distaccamento attivo, competente, pronto ed efficiente, qualità riconosciute e apprezzate da tutta la cittadinanza di Fossano, la quale giovedì mattina si stringerà attorno agli uomini e le donne che, con il proprio prezioso servizio alla città e al territorio circostante, riescono a renderli più sicuri.

Fabrizio Biolé

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium