/ Sport

Sport | 05 dicembre 2022, 16:53

Atletica, conto alla rovescia per l'Eurocross: sabato test event con i giovani piemontesi

In gara, tra gli altri, Francesco Mazza (Atl. Saluzzo) ed Elena Abellonio (Atl. Alba)

elena abellonio - foto fidal grana

elena abellonio - foto fidal grana

Sabato 10 dicembre, la vigilia dei Campionati Europei di Corsa Campestre Piemonte 2022 La Mandria Park sarà animata da un test event, su richiesta di European Athletics, che rappresenterà una novità assoluta per la manifestazione. Saranno infatti al via una staffetta 4x1000 e una gara mista individuale e per team sulla distanza di 4km.

La staffetta 4x1000 vedrà al via quattordici formazioni, composte dai migliori giovani delle categorie cadetti/e e allievi/e del Piemonte, convocati dai fiduciari tecnici provinciali. Saranno infatti al via due formazioni per ogni provincia della Regione; in gara tra gli altri ci sarà Simone Abbatecola (Atl. I Due Soli) per Novara, campione italiano cadetti di corsa in montagna, e Silvia Signini (Bugella Sport), bronzo sui 1200 siepi ai tricolori su pista u16 e ai tricolori di corsa in montagna.

Nella prova mista sui 4km saranno impegnati i migliori atleti del mezzofondo piemontese, sino alla categoria, promesse, convocati dal collaboratore tecnico regionale di settore Andrea Bello. Tra gli altri spiccano gli azzurrini u18 Francesco Mazza (Atl. Saluzzo), Sofia Cafasso (Battaglio CUS Torino) e Elena Abellonio (Atl. Alba); lo junior Gabriele Angiono (Battaglio CUS Torino), l’alessandrino Abdessalam Machmach (Atl. Club 96 Alperia), il vincitore del Cross di Pedro Luciano Spettoli (Atl. Alessandria), Thomas Floriani e Alice Piana (Sport Project VCO).

In totale, dunque, saranno circa un centinaio gli atleti coinvolti con il loro seguito di tecnici ed accompagnatori, a conferma dell’ottima risposta all’evento del movimento piemontese. Soddisfazione anche della presidente Clelia Zola: “Sono molto contenta che i giovani della nostra regione possano vivere da protagonisti un pezzo di quello che sarà il percorso dei Campionati Europei. Grazie per chi si è adoperato per realizzare questo test event e per dare loro questa opportunità. E’ importante, soprattutto per i più giovani, la possibilità di assaporare i grandi palcoscenici, trasmettendo così loro l’entusiasmo che solo un grande evento di questa portata può comunicare, facendo sicuramente crescere le motivazioni per proseguire nell’attività sportiva.”

fidal piemonte

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium