/ Attualità

Attualità | 20 gennaio 2023, 17:36

Per la Giornata della Memoria 2023 il ricco calendario dell'ANPI Fossano

Doppio spettacolo della Corte dei Folli; Giuseppe Civati in dialogo su Liliana Segre con Aldo Rolfi e due appuntamento sul ghetto di Terezin

Per la Giornata della Memoria 2023 il ricco calendario dell'ANPI Fossano

Per la Giornata della Memoria 2023, la programmazione dell'Associazione Nazionale Partigiani, sezione di Fossano, è ricca e parte lunedì 23 e martedì 24 gennaio con il patrocinio ufficiale alla doppia rappresentazione - praticamente sold out -  dello spettacolo, scritto dal professor Carlo Turco e messo in scena dalla Corte dei Folli "Diari riaperti". Appuntamento al teatrino dei Battuti Bianchi.

Venerdì 27 è la volta di due momenti culturali distinti, a tematica "Giorno della memoria": si parte alle 18, ancora ai Battuti Bianchi, dove Aldo Rolfi dialogherà con Giuseppe Civati sul libro "il mare nero dell'indifferenza" di Liliana Segre, del quale Civati è curatore ed editore.

Nel testo vengono riprese con grande cura le parole e gli insegnamenti della Senatrice a vita, in occasione proprio della nomina da parte del Presidente Mattarella.

Liliana Segre fu espulsa dalla scuola nel 1938. Fu clandestina, chiese asilo e fu respinta. Il 30 gennaio del 1944 fu deportata ad Auschwitz insieme a suo papà Alberto, che non sopravvisse al lager.

Negli ultimi trent'anni ha promosso una straordinaria campagna contro l'indifferenza e contro il razzismo, in tutte le sue forme e le sue articolazioni. Le sue parole nitide, forti, indiscutibili sono un messaggio rivolto alle ragazze e ai ragazzi, suoi «nipoti ideali», perché non si perdano mai i diritti e il rispetto per le persone.

Il professor Aldo Rolfi è figlio di Lidia Beccaria Rolfi, deportata a Ravensbrück come prigioniera politica, che per tutta la sua esistenza fece della testimonianza e della memoria ragione di vita. A lei è stata dedicata nel giugno del 2021 la biblioteca civica di Saluzzo.

A seguire, la sera del 27 presso il cinema I Portici avverrà la proiezione- una tra le prime in Italia - del film "Terezin, l'arte è più forte dell'odio", una produzione italo-ceca con la regia di Gabriele Guidi, pellicola in uscita nel circuito ufficiale il giorno prima, giovedì 26 gennaio.

E al campo di concentramento e smistamento di Thieresienstadt, dove il regime nazista decise di raccogliere il fior fiore delle personalità artistiche ebree, sarà dedicato anche l'ultimo appuntamento in calendario: ancora il teatro dei Battuti Bianchi, in largo Camilla Bonardo, ospiterà sabato 4 febbraio lo spettacolo musicale "Terezin. Musica per resistere", a cura della Fondazione Fossano Musica, con il maestro Antonello Mazzucco e Maria Teresa Milano, che ci accompagneranno nella realtà del campo/ghetto ceco, modello di inganno della propaganda hitleriana "ma che" come sottolinea ANPI Fossano "al tempo stesso si erge a fortezza della resistenza spirituale per cui fare musica significava anche mantenere la dignità di esseri umani, esprimere se stessi, protestare contro il regime e opporsi al male, per credere che un futuro ci sarebbe stato, per celebrare la vita e rispettare il lutto, per tutelare i più piccoli e costruire spazi di umanità".

La presidente ANPI fossanese Luisa Mellano sottolinea: “Siamo molto contenti di poter offrire alla nostra città una serie di eventi che aiutano a riflettere sul senso di questa giornata. Memoria non è solo ricordo, ma è testimonianza viva e monito per il presente. Il libro della senatrice Segre pone al centro l’indifferenza, male mai estirpato e ci sfida a porci delle domande sui nostri quotidiani atteggiamenti di fronte alle tragedie odierne. Altrettanto siamo soddisfatti di proporre un percorso relativo al ghetto di Terezin, che è un esempio di resilienza di fronte al male assoluto”.

Gli eventi del 27 gennaio e del 4 febbraio sono organizzati con il supporto di Fondazione Fossano Musica, Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano, Libreria Le Nuvole e cinema Portici.

fabrizio biolè

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium