/ Attualità

Attualità | 22 gennaio 2023, 16:32

La storia di Giuseppe Falco, reduce di Russia che a 102 anni ha voluto essere presente a Mondovì con gli Alpini [VIDEO]

Socio del gruppo ANA di San Rocco Castagnaretta, era nel battaglione Dronero

Giuseppe Falco

Giuseppe Falco

Per nulla al mondo si sarebbe perso la sfilata degli alpini a Mondovì. Così, Giuseppe Falco, uno degli ultimi reduci alpini della Divisione Cuneense, questa mattina, domenica 22 gennaio, insieme al suo capo gruppo e altri amici alpini ha raggiunto la città del Belvedere. 

E tra i primi partecipanti ad arrivare c'era proprio lui. 

"E' sempre presente e la giornata di oggi non se la sarebbe persa per nessun motivo". - ha spiegato Paolo Monaco, capogruppo degli alpini di San Rocco Castagnaretta - "Per essere sicuro di essere in forze ha rinunciato a partecipare alla serata dei tesseramenti 2023, ci teneva davvero a essere qui oggi". 

Il signor Giuseppe, 102 anni il prossimo 24 giugno, uno degli ultimi reduci della Divisione Alpina Cuneense, faceva parte del battaglione Dronero.

"Piangere, soffrire e aspettare il gelo della notte. - queste le prime immagini che descrive ripensando a quei momenti in Russia - "Sono qua, ma è una cosa incredibile, non so cosa mi ha aiutato. Ho camminato 46 giorni nella tormenta e nel ghiaccio. C'erano morti ovunque, sopra molti abbiamo dovuto camminarci sopra."

Arianna Pronestì

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium