/ Cronaca

Cronaca | 22 gennaio 2023, 15:28

Mondovì: richiesta l’autopsia sul corpo del 96enne coinvolto nell’esplosione in strada San Quintino

Le condizioni del corpo hanno reso impossibile l’immediata identificazione, ma secondo i carabinieri potrebbe trattarsi di Sebastiano Ambrogio, il padrone di casa

Mondovì: richiesta l’autopsia sul corpo del 96enne coinvolto nell’esplosione in strada San Quintino

A darne l’assoluta certezza – date le gravi condizioni nelle quali è stato rinvenuto il corpo – sarà l’autopsia, non ancora comminata, ma secondo i carabinieri della provincia l’uomo coinvolto nell’esplosione che ha avuto luogo questa mattina a Mondovì potrebbe essere il padrone dello stabile, Sebastiano Ambrogio.

L’uomo classe 1927 – età che corrisponde con quella comunicata anche dai vigili del fuoco – è stato ritrovato senza vita in un cascinale ubicato tra strada San Quintino e la SP12. L’esplosione, secondo quanto stabilito, sarebbe da imputarsi a una fuga di gas GPL da una bombola rinvenuta nella cucina dell’abitazione.

I carabinieri hanno preso in carico l’indagine, che ovviamente porterà all’identificazione precisa del defunto. Sul posto anche l’emergenza sanitaria e le squadre di Mondovì, Dogliani e Ceva dei vigili del fuoco.

Simone Giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium