/ Cronaca

Cronaca | 23 gennaio 2023, 18:35

Truffatore ‘graziato’ dalla Riforma Cartabia: il giudice lo proscioglie

Il malvivente, spacciandosi per un addetto del gas, si era presentato alla porta di un cittadino di Chiusa Pesio che poi decise di ritirare l' accusa. Con la nuova riforma della giustizia il delitto di truffa non è più un perseguibile d'ufficio: se manca la querela il reato rimane impunito

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Ha deciso di rimettere la querela e per questo, come previsto dalla nuova riforma della giustizia Cartabia, il giudice del tribunale di Cuneo ha pronunciato il non luogo a procedere. Questo, quanto avvenuto nei giorni scorsi nell’udienza di J.C., un ventiduenne residente in Lombardia, che nel 2021 tentò di truffare un pensionato di Chiusa Pesio spacciandosi per un addetto del gas senza però riuscirci. L’accusa era aggravata.

Il chiusano, infatti, era riuscito a sventare il raggiro chiamando i Carabinieri: “Mi aveva detto che il nuovo dispositivo da installare, obbligatorio per legge, costava 320 euro -aveva raccontato in aula- ma, che siccome sono pensionato, mi avrebbe fatto uno sconto di 30 euro. Poi ho scoperto che online costava 19 euro”.

Prima dell’entrata in vigore della nuova riforma della giustizia “Cartabia”, il reato di truffa aggravata era procedibile d’ufficio: pertanto, non era necessario presentare querela per avviare l’iter giudiziale.

Con l’introduzione delle modifiche apportante al codice di procedura penale, ad oggi il delitto di truffa, sia semplice che aggravata, è solo perseguibile a querela di parte, ragione per cui in assenza di questa il reato rimane impunito.

Il giudice ha infatti pronunciato il non luogo a procedere perché caduta l’aggravante della minorata difesa e rimasta in piedi l’accusa nei confronti di J.C. di ‘tentata truffa semplice’ la persona offesa ha deciso di rimettere la querela.

CharB.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium