/ Attualità

Attualità | 25 gennaio 2023, 12:50

Il Comune di Cuneo secondo nel bando regionale 'Ogni giorno è il giorno della Memoria'

L'iniziativa ha previsto l'assegnazione di finanziamenti per promuovere azioni volte alla formazione per una cultura di contrasto all’antisemitismo e al razzismo

Il municipio di Cuneo

Il municipio di Cuneo

La rete culturale formata da Comune di Cuneo, Associazione Deina Torino APS, Istituto di Istruzione Superiore Sebastiano Grandis di Cuneo, Istituto Storico della Resistenza, Fondazione Nuto Revelli, ANPI e Associazione partigiana “Ignazio Vian”, si è classificata seconda al Bando regionale “Ogni giorno è il giorno della Memoria”, con il progetto “MemorArte: restituire alla Città la memoria del giovane Ildo Vivanti”.

L’iniziativa regionale “Ogni giorno è il Giorno della Memoria”, giunta nel 2022 alla sua seconda edizione, ha infatti previsto l’assegnazione di finanziamenti a favore di Comuni, quali capofila di reti locali formate da scuole secondarie di secondo grado, mediante il coinvolgimento di associazioni giovanili, centri di aggregazione, organizzazioni di volontariato, per promuovere azioni volte alla formazione per una cultura di contrasto all’antisemitismo e al razzismo, che ne prevengano e contrastino ogni forma, sia diretta che indiretta, da diffondere soprattutto tra la popolazione giovanile.

La rete cuneese ha per questo proposto un progetto che focalizza l’attenzione sulla figura di Ildo Vivanti, coraggioso testimone sul nostro territorio delle vicende che segnarono profondamente il Paese: le leggi razziali, l’antisemitismo e la guerra, ma anche la scelta di cittadine e cittadini nel difendere, a rischio della vita, la vita e i diritti delle persone considerate diverse e nemiche dello Stato. Le attività a progetto coinvolgono gli studenti dell’Istituto Grandis e gli operatori della rete in incontri formativi, percorsi laboratoriali basati su approcci esperienziali, giornate di attività artistica, in collaborazione con gli esperti bolognesi del Collettivo Franco, presso il Museo Casa Galimberti e la sede di Paraloup. L’obiettivo è quello fornire strumenti creativi e pratici ai partecipanti, in luoghi di sperimentazione e di libertà di espressione, col fine di elaborare contenuti e momenti di restituzione alla cittadinanza, per diffondere i valori dell’antisemitismo, dell’antirazzismo e dell’importanza di continuare a fare memoria oggi in nome di una convivenza pacifica tra popoli. I lavori prodotti saranno visibili in città e presentati in un’occasione dedicata, per renderli fruibili anche in futuro, saranno inoltre predisposti specifici QR code. Oggetto di premiazione saranno i due migliori Format realizzati dagli studenti partecipanti.

Il progetto inoltre, classificatosi al secondo posto a fronte delle dieci istanze pervenute alla Regione, ha ottenuto il finanziamento aggiuntivo per la realizzazione del Viaggio della Memoria in luoghi simbolici sul territorio italiano, che sarà specificatamente organizzato per gli allievi dell’istituto scolastico facente parte della rete. Le attività avranno inizio con la partecipazione degli studenti alla giornata della memoria del 27 gennaio, in cui avranno l’occasione di confrontarsi con Matteo Corradini nell’ambito dell’incontro “Tu sei Memoria. Ricordare la Shoah con occhi nuovi” e si concluderanno nel mese di giugno 2023.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium