/ Economia

Economia | 02 febbraio 2023, 12:22

Ferrero si compra Fresystem, leader nel settore "frozen bakery" della colazione italiana

Lo stabilimento di Caivano, presso Napoli, diventa il secondo polo produttivo del gruppo albese in Campania e si affianca a quello storico di Sant’Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino

Lo stabilimento albese di Ferrero (foto Andrea Boano)

Lo stabilimento albese di Ferrero (foto Andrea Boano)

Hanno trovato riscontro oggi (giovedì 2 febbraio), con la conferma dell’operazione da parte del colosso della Nutella, le indiscrezioni riguardanti un interesse del gruppo di Alba per Fresystem, azienda italiana leader di mercato nel settore del frozen bakery della “colazione italiana”.

Fresystem, fondata nel 1983 e acquisita dalla famiglia Simioli nel 1991, rappresenta un punto di riferimento per gli operatori del settore. L’azienda, che ha chiuso il 2021 con un fatturato di 60 milioni di euro, opera in Italia tramite il polo produttivo di Caivano, presso Napoli.

Sul proprio portale Fresystem si descrive come il "leader produttivo nel panorama della colazione italiana", forte di una capacità produttiva annua di oltre 40.000 tonnellate e 1 milione di pezzi al giorno, per più di 400 referenze in totale. Una produzione che in parte è destinata al conto terzi (con clienti grandi marchi come Unilever, Nestlè, Autogrill, McDonald’s, Chef Express e le principali catene al mondo della ristorazione veloce), mentre una divisione opera commercializzando direttamente i prodotti col noto marchio di croissant Cupiello.

"Il punto di forza di Fresystem – spiega Ferrero nell’annunciare l’operazione – è l’utilizzo di ingredienti pregiati, tra cui l’esclusivo lievito madre fresco, custodito e rigenerato quotidianamente in una zona dedicata dello stabilimento, uniti a processi e tecnologie di produzione innovativi".
 

"L’acquisizione – si rileva ancora – rientra nell’ambito del percorso di crescita strategico di Ferrero nel mercato allargato del 'fuoripasto dolce' e si colloca in un segmento ad alto potenziale".
 

L’operazione consolida la posizione di Ferrero in Italia, che rimane un polo strategico per il Gruppo sia in termini produttivi, che di mercato. Lo stabilimento di Caivano diventa il secondo polo produttivo di Ferrero in Campania e si affianca allo storico stabilimento di Sant’Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino, dove negli anni scorsi l’azienda ha fortemente investito per impiantare le linee di produzione dei Nutella Biscuits.
 
Soggetta alle consuete condizioni di chiusura, la transazione dovrebbe concludersi nei prossimi mesi. I suoi termini economici non sono stati resi noti.

Meno di due mesi fa, lo scorso 7 dicembre, Ferrero aveva annunciato l’acquisizione di Wells, tra i maggiori produttore di gelato Usa (leggi qui)

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium